AstraZeneca, stop vaccinazioni per militari e forze dell’ordine dopo i morti

Condividi!

Da oggi “è sospesa momentaneamente la vaccinazione con Vaxzevria (AstraZeneca)” per i militari e le forze dell’ordine in Italia “fino a nuova disposizione”.

E’ quanto prevede una comunicazione interna dopo le diverse morti che hanno colpito militari e agenti.

Il documento fa seguito all’ultima direttiva della struttura del commissario per l’emegenza Covid-19 che prevede per le somministrazione la procedura per fasce d’età e non più per attività lavorativa svolta. Nel documento si precisa che le “dosi attualmente non utilizzate dovranno essere conservate e somministrate esclusivamente come seconda dose”. Mentre si conferma “la prosecuzione delle attività di somministrazione dei vaccini Pfizer e Moderna limitatamente al personale sanitario e al personale a cui è stata già inoculata la prima dose”.




4 pensieri su “AstraZeneca, stop vaccinazioni per militari e forze dell’ordine dopo i morti”

    1. non ci saranno risarcimenti per nessuno: all’atto dell’in(o)culazione del pseudo vaccino tutti firmano un documento dove si assumono tutte le responsabilità che quindi non ricadono più né sullo stato, né sulle case farmaceutiche, né sul vaccinatore. Bisogna leggere bene quello che si firma!

  1. si ma
    per questi morti
    chi paga?

    ad i fini giuridici,
    un leghista viene considerato
    quanto una persona

    esso non e’ considerato un maiale, per cui anche se lo uccidi, non esiste nessuna pena e nessuna colpa

    ADESSO CHI PAGA?

Lascia un commento