Erdogan umilia Draghi: “Io sono stato eletto tu nominato”

Condividi!

Arriva la replica di Recep Tayyip Erdogan alle parole del premier italiano Mario Draghi, che aveva definito il presidente turco “un dittatore”. “Le dichiarazioni del primo ministro italiano – ha detto Erdogan, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa turca ‘Anadolu’, intervenuto nel corso di un incontro con alcuni giovani in una biblioteca di Ankara – sono di una totale indecenza e maleducazione”.

“Prima di dire una cosa del genere a Tayyip Erdogan devi conoscere la tua storia, ma abbiamo visto che non la conosci. Sei una persona che è stata nominata, non eletta”. Lo ha detto il presidente turco Erdogan, rispondendo alle parole di Mario Draghi, in un discorso ad un gruppo di giovani nella biblioteca del suo palazzo presidenziale di Ankara e parlando anche di “totale impertinenza” rispetto alle affermazioni del premier.

Con le sue affermazioni, “Draghi ha purtroppo danneggiato” lo sviluppo delle “relazioni Turchia-Italia”, ha aggiunto Erdogan secondo quanto riferito dall’agenzia Anadolu e dalla tv di Stato turca.




17 pensieri su “Erdogan umilia Draghi: “Io sono stato eletto tu nominato””

  1. Male non fare paura non avere.
    Evidentemente in Turchia non esiste questo proverbio, altrimenti, se avessero tanta paura quanto il male che hanno inflitto, si pensi al triplice genocidio perpetrato negli anni ’10 contro Greci, Armeni e Assiro-Caldei, scapperebbero donde sono venuti. Tornerebbero a fare i pastori erranti nelle steppe.

  2. “si pensi al triplice genocidio perpetrato negli anni ’10 contro Greci, Armeni e Assiro-Caldei”… verissimo. C’è solo da aggiungere che gli ideatori e organizzatori di questi tre olcausti fuono cripto-giudei.

  3. Non ho nessuna stima per Erdogan, un lurido islamista e neo-ottomano. Se ero turco lo avrei avversato alla grande. Ma di sicuro, anche se è un dittatore è legittimato dal popolo turco che lo vota in maggioranza e lo sostiene. Draghi non è stato eletto dagli italiani, ma da Goldman Sachs.

    1. Infatti tutto si riduce a questo, qualsiasi cosa si pensi di Erdogan e del suo popolo resta sempre il fatto che il popolo lo ha scelto e legittimato… Draghi invece?
      resta sempre il fatto che stupidi indegni come questo miserabile servile popolino dimmerda , detto italiota , non nè troverai in giro!

Lascia un commento