Ibrahimovic aderisce alla campagna IoApro e pranza al ristorante in zona rossa – FOTO

Condividi!

La Lombardia è tornata in zona arancione da oggi, lunedì 12 aprile, e la foto incriminata è datata domenica 11 aprile, ancora in zona rossa. Non è dunque prevista in alcun modo la possibilità che i ristoranti siano aperti. Ma questo solo per le persone normali.

Ibrahimovic si sarebbe fatto aprire il locale, in via Petrarca a Milano “Tano passami l’olio” una stella Michelin, di proprietà di Tano Simonato, verso le ore 13:30 con il pranzo che sarebbe costato circa 300 euro a testa. “Ibra, Abate e un altro amico carissimo sono venuti a trovarmi, siamo stati lì un paio d’ore e poi se ne sono andati a casa. È stata una cosa tra amici, noi ogni tanto ci vediamo da me se non ci vediamo da altri amici. Non hanno pranzato, da amici abbiamo bevuto un bicchiere di vino”, il commento del proprietario del ristorante.

Secondo quanto riporta Sportmediaset, però, l’entourage dello svedese avrebbe spiegato come l’incontro in questione sarebbe durato non più di un’ora ed è avvenuto puramente per motivi lavorativi.

Il web si è diviso su questa infrazione commessa da Ibrahimovic anche perché nei mesi passati è stato uno dei testimonial per Regione Lombardia per la lotta al Covid-19: “Usa la testa, rispetta le regole, distanziamento e mascherina, sempre”, recitava quello spot in cui la Regione aveva scelto proprio lui per carisma e personalità.

Insomma, fate quello che fanno, non quello che vi dicono di fare.




Lascia un commento