Figli di immigrati in trasferta per rapinare gli italiani

Condividi!

Tra una rivolta e l’altra con assalti alla polizia e ai carabinieri, le baby gang di immigrati partono da Milano per razziare le città italiane.

VERIFICA LA NOTIZIA

Erano partiti da Milano per arrivare a Ferrara. E qui si sono fatti subito notare per un furto commesso all’interno di un supermarket.

Ma non devono essere stati troppo scaltri, dal momento che sono stati notati dalla direzione dell’esercizio commerciale che ha chiamato subito il 113.

Dopo la segnalazione alla centrale operativa, sul posto si sono portate le pattuglie delle Volanti che, dopo aver ricevuto la descrizione dei responsabili – quattro giovani – che dopo il colpo si erano dati alla fuga, si sono messe alla loro ricerca.

In breve i quattro sono stati individuati e fermati. Gli agenti li hanno accompagnati in questura per la loro identificazione. Si trattava di quattro giovani di origine extraUe e uno di loro era minorenne.

Al termine delle formalità di rito sono stati denunciati per furto aggravato e a loro è stata applicata la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.

Dulcis in fundo, gli è stata elevata la sanzione per aver violato le norme anti-Covid dal momento che provenivano da Milano senza giustificato motivo.

Il minore è stato affidato al Pronto intervento sociale e poi accolto nel centro di accoglienza Don Calabria.

Li dobbiamo anche mantenere mentre sollazzano qualche tonaca buonista. Vanno espulsi dall’Italia, non da una città o accolti in qualche centro di accoglienza.




2 pensieri su “Figli di immigrati in trasferta per rapinare gli italiani”

Lascia un commento