ITALIANI MANGANELLATI E CLANDESTINI ACCOLTI: E’ REGIME, MANIFESTANTI ARRESTATI E BUS RESPINTI AI CASELLI – VIDEO

Condividi!

Sono 120 le persone identificate durante la militarizzazione per impedire la manifestazione popolare organizzata dal movimento ‘Io apro’.

I manifestanti si sono presentati nel centro storico con l’intenzione di raggiungere i palazzi istituzionali. Per manifestare, come diritto di ogni cittadino.

“Le persone presenti hanno tentato di sfondare il cordone di protezione anche mediante il lancio di bombe carta – scrive in una nota la Questura di Roma – e sono stati respinti con cariche di alleggerimento”.

Da lì i manifestanti hanno quindi incominciato a defluire nelle vie vicine per poi ritrovarsi nelle immediate adiacenze di Piazza del Parlamento, dove sono stati bloccati da un altro contingente e da un muro di blindati.

Centoventi le persone identificate, 20 delle quali alla stazione Termini prima di arrivare in Piazza, la cui posizione è al vaglio per quanto attiene la manifestazione non autorizzata e la violazione delle misure anti covid. Di queste, 6 sono state portate negli uffici di via di San Vitale e la loro posizione è attualmente al vaglio degli agenti.

Intercettati e fermati dai poliziotti, al casello autostradale Roma Nord, due pullman provenienti da Bologna i cui occupanti, in possesso di autocertificazione, hanno dichiarato di dover partecipare alla manifestazione non autorizzata a Piazza Montecitorio. Gli stessi, dopo l’identificazione, sono stati allontanati e fatti rientrare nella Regione di provenienza.

Ecco a cosa serve lo ‘stato di emergenza’, ad impedire ai cittadini di manifestare contro il Palazzo. E’ regime.

Roma blindata, tutte le ztl chiuse, chiuse le vie di accesso a Montecitorio, le forze dell’ordine bloccano le migliaia di partite iva presenti, palestre, ristoratori, esercenti commerciali e sparano lacrimogeni sui manifestanti. Persone perbene, con le mani alzate, trattate come delinquenti . I manifestanti hanno inneggiato alla “libertà”, ma sono stati fermati e portati via.

Un dispiegamento e una militarizzazione senza precedenti. Con l’unico partito di opposizione che si è ben guardato dal dire una parola. Tutto per impedire a migliaia di cittadini italiani di manifestare. Probabilmente si è cercato di provocare la violenza impedendo la manifestazione. Se lo Stato usasse questa forza per impedire l’invasione, l’Italia sarebbe ancora italiana. E’ tempo di riprendercela.

Un muro di blindati davanti al Parlamento: allora i muri servono, vero politici?

LA FOLLA AI CARABINIERI: “LASCIATECI PASSARE, SIETE PADRI ANCHE VOI” – VIDEO

IoApro, Mohammed lascia la protesta: “Ci spostiamo per isolare i ‘violenti’…”

L’Italia secondo i media di regime: immigrati che hanno messo a ferro e fuoco Milano ‘giovani disagiati’: italiani che manifestano a Roma ‘fascisti’

VERGOGNA: BUS CARICHI DI CITTADINI ITALIANI BLOCCATI IN AUTOSTRADA MENTRE VANNO A MANIFESTARE – VIDEO CHOC

PARLAMENTO SOTTO ASSEDIO, FOLLA AI POLIZIOTTI: “LASCIATECI PASSARE” – VIDEO DIRETTA

Roma: manifestanti in marcia al grido ‘libertà’, caricati dalla polizia – VIDEO DIRETTA




5 pensieri su “ITALIANI MANGANELLATI E CLANDESTINI ACCOLTI: E’ REGIME, MANIFESTANTI ARRESTATI E BUS RESPINTI AI CASELLI – VIDEO”

  1. Io non ho nulla contro la polizia in quanto è il loro lavoro, e per ricevere il loro stipendiuccio devono ricevere ordini dai loro superiori, ma quando questi ordini sono che si deve maltrattare gli italiani che chiedono solo più lavoro e libertà, ma al tempo stesso non fanno nulla contro l’inarrestabile invasione africana che porta in italia migliaia di energumeni che sguazzano da nord a sud a spacciare e stuprare, e ovviamente i posti fissi non possono toccarli, e bene se arrivati a questo punto e i posti fissi continuano a prendere ordini vuol dire che hanno già scelto con chi schierarsi. E qui abbiamo il grande Steel che è un loro grande ammiratore, grande Steel continua così, poi però non piangere per aver scelto con chi schierarti. Ahahahahahahahahahah

    1. Esattamente! Per quanto in un paese una forza di polizia sia necessaria, se questa si schiera contro i cittadini allora è obbligatorio fare resistenza, anche uccidendo gli sbirri se necessario Riguardo il lecchino “steel”, per il momento l’unica soluzione sarebbe ignorarlo e lasciarlo sprofondare nelle sue convinzioni fino a quando non se ne andrà. Troll come lui non vanno ascoltati.

Lascia un commento