Africano svaligia casa: «Avevo bisogno di soldi, ora ho il reddito di cittadinanza»

Condividi!

Mentre la padrona di casa era ricoverata in ospedale, i ladri ne avevano approfittato per svaligiare la villa, portandosi via di tutto, dai quadri ai libri, dall’argenteria alle stoviglie, persino l’aspirapolvere. Per un bottino di cinquantamila euro.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per quel furto, messo a segno nel febbraio del 2020, è adesso sotto processo in Tribunale a Varese un quarantenne del Ghana.

L’africano, interrogato dal giudice, ha ‘chiesto scusa’: «L’ho fatto perché avevo bisogno di soldi», ha dichiarato in video collegamento dal carcere. Poverino.

«In quel periodo – ha continuato – ci stavano sfrattando, poi abbiamo ottenuto il reddito di cittadinanza». Ecco. Continua a rubare agli italiani. Ma ora ‘legalmente’.

A Mustapha Abubakar i carabinieri di Luino sono arrivati grazie al profilo genetico ricavato da alcuni mozziconi di sigarette e dalle tracce di sangue trovate nella villa. Profilo riconosciuto perché già schedato in un precedente furto in abitazione, sempre a Laveno. Secondo gli inquirenti, il ghanese non era solo in quella villa: con lui c’era un altro individuo, mai identificato. Ma l’extracomunitario (privo di permesso di soggiorno, ha chiesto asilo politico) si è assunto tutta la responsabilità, negando di aver forzato o infranto porte e finestre. «Ho trovato il cancello aperto – ha raccontato l’immigrato, difeso dall’avvocato Corrado Viazzo – e sono entrato dalla lavanderia. Ho fatto tutto da solo». Al pubblico ministero Antonia Rombolà che gli chiedeva come avesse fatto a portare via la refurtiva, ha risposto che «Era arrivato un furgone da Milano», dove poi la merce è stata rivenduta: «Io ho guadagnato 3.500 euro». Meno di un decimo del valore stimato del bottino: gioielli, quadri, specchi, libri antichi, posate, tappeti, abiti, giocattoli, televisori, pentole, pugnali, sciabole, lampade, tovaglie e lenzuola.

Il processo proseguirà giovedì prossimo, con la discussione e la sentenza. Ma lui continua a riscuotere il reddito di cittadinanza.




2 pensieri su “Africano svaligia casa: «Avevo bisogno di soldi, ora ho il reddito di cittadinanza»”

Lascia un commento