LAMORGESE CHIUDE CASELLI STRADALI PER FERMARE LA MARCIA SU ROMA DEI RISTORATORI: “LI FERMEREMO”

Condividi!

E’ stato d’assedio. Il regime si blinda nel Palazzo.

Lamorgese e il governo dei ‘migliori’ sono terrorizzati. E’ stato d’assedio di fatto. Ecco a cosa servono i divieti agli spostamenti: ad impedire la protesta contro il regime.

VERIFICA LA NOTIZIA

Controlli delle forze dell’ordine ai caselli autostadali e nelle stazioni ferroviarie della Capitale fin da domani mattina per ‘intercettare’ l’arrivo di pullman e gruppi di manifestanti diretti a piazza Montecitorio per la protesta ‘non autorizzata’ lanciata dal movimento “IoApro”. Secondo quanto si è appreso, saranno vigilate anche le fermate di metro, i capolinea di autobus e le aree di parcheggio. Massima attenzione in tutta la zona di Montecitorio e piazza Colonna.

E’ regime.

Verso assalto al Parlamento: “In 50mila invaderemo Montecitorio”

Tutto dipende dalle forze dell’ordine. Il regime conta su di voi. Tutto dipende da voi.




6 pensieri su “LAMORGESE CHIUDE CASELLI STRADALI PER FERMARE LA MARCIA SU ROMA DEI RISTORATORI: “LI FERMEREMO””

  1. C’e’ poco da fare, le forze dell’ordine possono impedire ad un non romano privo di ragioni valide per uscire dal suo comune di residenza di raggiungere piazza Montecitorio. Il rischio e’ che per impedire ai cittadini di raggiungere piazza Montecitorio i poliziottimed i carabinieri saranno costretti a bloccare tutti i fruitori dei servizi di trasporto, creando la congestione nelle stazioni della metropolitana e delle ferrovie, con i pendolari e le scuole aperte, potenzialmente un disastro 😱😱😱

Lascia un commento