Guerriglia afroislamica: decine di ‘giovani’ attaccano polizia con bombe molotov – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Quello che è accaduto ieri a Milano, con la rivolta afroislamica di centinaia di figli di immigrati, avviene in Francia tutte le sere. Veri e propri scontri armati nelle banlieu tra le forze di occupazione islamiche e la polizia.

La notte da sabato è stata lunga per la polizia di Grigny (Essonne). Sono stati attaccati in più occasioni e presi di mira dal lancio di bombe molotov.

Una ventina di ‘giovani’ con volti coperti ha attaccato violentemente la polizia. Gli aggressori non hanno esitato ad attaccare i poliziotti che hanno utilizzato otto lacrimogeni per respingerli. Hanno anche sparato tre volte con il loro Defense Ball Launcher (LBD).

Due ore dopo, nella stessa strada, polizia e vigili del fuoco sono stati chiamati per un incendio automobilistico. Ma appena arrivati, la polizia è stata attaccata, sempre da un gruppo di una ventina di aggressori. Anche in questo caso, la polizia è stata sottoposta a lanci di pietre e fuochi d’artificio. Il lancio di gas lacrimogeno si è ancora reso necessario. Gli aggressori hanno quindi installato una barricata che hanno dato alle fiamme in mezzo alla strada.

E’ la società multietnica che vogliono in Italia.




3 pensieri su “Guerriglia afroislamica: decine di ‘giovani’ attaccano polizia con bombe molotov – VIDEO”

  1. Se guerra sarà arabi e neri combatteranno la loro guerra per accaparrarsi le risorse degli autoctoni, forse sostenuti dalla Russia coll’intento di indebolire il fronte occidentale, forse da qualcun altro.
    Certamente alcuni criminali d’alto borgo cercheranno di usarli come carne da cannone con l’uniforme grigioverde e la santa bandiera, ma loro, giustamente anche, la rifiuteranno.

Lascia un commento