Africani attraversano decine di Paesi europei per farsi mantenere in Italia

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Nel primo pomeriggio di sabato 10 aprile, a Resiutta, lungo la statale 13 “Pontebbana”, una pattuglia della stazione carabinieri di Moggio Udinese ha rintracciato tre cittadini somali che stavano percorrendo a piedi la statale nel tratto denominato Viale Udine.

I tre stranieri maggiorenni, tutti in buone condizioni di salute, erano privi di documenti utili all’identificazione. Al termine delle operazioni, i tre clandestini sono stati trasferiti all’ex caserma Cavarzerani di Udine.

Circa due ore dopo, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Tarvisio sono stati attivati per la presenza, nel centro abitato di Moggio Udinese, di altre quattro persone straniere. La pattuglia Radiomobile intervenuta ha potuto constatare l’effettiva presenza di quattro cittadini siriani, tra cui un presunto minorenne, che stavano procedendo a piedi verso il centro.

Anche in questo caso i carabinieri hanno riscontrato la mancanza di documenti e hanno dato corso alla procedura di identificazione. Al termine dell’attività, anche i quattro siriani, che hanno dichiarato essere un nucleo familiare, sono stati accompagnati a Udine per gli accertamenti sanitari previsti dall’emergenza sanitaria in atto.

Somali che attraversano decine di Paesi europei lungo la rotta balcanica per venire a farsi mantenere in Italia. E sono solo quelli che individuano, perché non abbiamo frontiere: in piena pandemia, invece di sigillare i confini, sigillano i cittadini in casa propria.




5 pensieri su “Africani attraversano decine di Paesi europei per farsi mantenere in Italia”

  1. Cari, intrepidi fratello Migrante e sorella Profuga vi auguro un buon cammino. Che il vostro percorso sia breve e deliziato da gesti gentili e misericordiosi delle comunita’ locali. Vi accoglieremo a braccia aperte e con i cuori in mano. La vostra via crucis sta per terminare.

    1. Si, e con gli occhi colmi di cristiana carità i fratelli Sprangaele e Sberlaele gliene diedero tante, MA TANTE, MA TANTE che i fratelli migranti tornarono in africa in volo.🤣🤣🤣🤣

    2. Un “figlio di Kalergi”, che tra l’altro era un razzista aristocratico. Devi essere un meticcio imbastardito che dal basso della suo melting pot auspica di scardinare l’ identità , la cultura e la nostra stessa sopravvivenza come popolo.
      Il tuo sembra un sermone di “black pope brigoglio”….non c’è bisogno di aggiungere altro se non 🤮

  2. scusate
    ma quale sarebbe un altro stato europeo
    con una percentale cosi alta di persone che urlano alla santita
    quando ad esempio personaggi politici quali Zaia
    mette delle borse di acqua calda sui malati, al fine di similare un contatto umano?

    ma qui state scherzando?
    ma questa grande percentuale di mentecatti
    la potrete trovare solo in Italia

    Ed e’ normale che questi se ne vengono tutti qui
    perche li dove ci sono stupidi
    i furbi trovano portoni aperti

Lascia un commento