Gregoretti, pm Catania chiede non luogo a procedere per Salvini: giusto bloccare i clandestini

Condividi!

“Ritengo che la condotta dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini non integri gli estremi del reato di sequestro di persona e per questa ragione si ribadisce la richiesta di non luogo a procedere”. Con queste parole il pm di Catania Andrea Bonomo, al termine della discussione, ha chiesto al gup Nunzio Sarpietro il non luogo a procedere per il leader della Lega accusato di sequestro di persona per la vicenda della nave Gregoretti nell’estate 2019. “Non si può parlare di sequestro di persona”, ha detto Bonomo. Che ha aggiunto: “Il governo condivideva le valutazioni dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini e condivideva la sua linea politica, che era quella della collocazione dei migranti”. “Non che sia giusto e condivisibile – ha detto Bonomo rivolto al gup Nunzio Sarpietro – ma si può ritenere che l’ex ministro Salvini abbia violato le convenzioni internazionali? Si può definire illegittima la sua scelta di tardare il pos? A mio avviso no”. Ma ha aggiunto: “Non dico che moralmente o politicamente la scelta sia stata giusta ma non spetta a noi dirlo”.




4 pensieri su “Gregoretti, pm Catania chiede non luogo a procedere per Salvini: giusto bloccare i clandestini”

  1. Non si può parlare di sequestro, ma si può parlare di sistematica persecuzione per abiette finalità politiche: roba per cui chi l’ha perseguitato dovrebbe pagare comunque in qualche modo.

  2. “chi l’ha perseguitato”…. UAUAUAUAUAAAAAAAAHHHHHH!… povero cocchino… quanto ha soffeVto, e quanto ha Vischiato Capitan Kippahfindus!… bene… cominciano a vedersi i risultati del tradimento su tutti i fronti di ‘sto merdosissimo parassita e gran ballista paTano… ma, beninteso, i più sostanziosi e importanti arriveranno con la spartizione della grana del Recovery fund… per non parlare di quella del Mes…

Lascia un commento