Scienziato denuncia: “Importiamo migranti dal QI troppo basso”

Condividi!

Anni fa ha scritto il saggio “The decay of Western civilization: Double relaxed Darwinian Selection”.

Nel saggio analizzava l’effetto convergente della bassa natalità tra gli europei e l’alta natalità tra gli immigrati con basso Quoziene Intellettivo (QI). Lo studio concludeva  che gli occidentali saranno presto una minoranza in Europa, e che se così sarà, il QI medio scenderà così tanto che la prosperità, la democrazia e la civiltà saranno un ricordo. Detto volgarmente: l’Europa sarà un’Africa più piccola e senza le risorse dell’Africa.

In un intervento più recedente, il professor Helmuth Nyborg , sul quotidiano danese Jyllands-Posten, ha spiegato che la politica di immigrazione attuale ci offre tre sole alternative: sottomissione, rimpatrio di massa o guerra civile.

QIMONDO

A meno che l’Europa inizi a condurre una politica sull’immigrazione responsabile, e guidata dalla teoria dell’evoluzione, secondo lo scienziato, la guerra civile è l’ipotesi più probabile che abbiamo davanti.

Scrive: “Uno non rimuove il problema della esplosiva crescita della popolazione con le accuse di estremismo di destra.

Lo scienziato accusa i suoi colleghi studiosi di essere terrorizzati dal dire la verità.  Dal dire che importare individui dal basso quoziente intellettivo non è una ricchezza, ma un peso che graverà sulle future generazioni.

Scrive: “il numero degli immigrati con basso QI con relativamente alta fertilità ha già portato la Danimarca e gran parte dell’Europa oltre il punto di non ritorno“.

Aggiunge: “non possiamo ignorare che il basso QI è correlato alla maggiore predisposizione al crimine”. E spiega come il QI sia genetico, e che quindi non abbastanza ‘elastico’ da eliminare l’enorme gap tra europei e africani o arabi.  Per questo, dice, “dobbiamo tornare a Darwin“.

VERIFICA LA NOTIZIA

Accusa: “Purtroppo, non solo gli accademici hanno fallito e mettono a rischio il benessere e la gente. Ma ha anche vescovi e sacerdoti, le femministe, gli umanitaristi, Save the Children, la Croce Rossa e diversi altri ancora“.

Conclude: “Tutto questo ci lascia con una precipitosa scelta: sottomissione, rimpatrio o una guerra civile“. Fate la vostra scelta.




12 pensieri su “Scienziato denuncia: “Importiamo migranti dal QI troppo basso””

  1. Come i nigeriani che credono di risolvere le avversità dando di matto.
    Solo perché i nostri sistemi democrstici son melliflui con loro e pesantemente autoritari con gli autoctoni.

    1. Quando dicono certe cose, anche i luminari vengono fatti passare per coglioni: attendiamo che i media globalari si attivino, questione di tempo. O lo passano per coglione, o lo passano per rassista fassista.

  2. Quelli dal qi basso sono quei mentecatti casi umani che mettono guanti di acqua calda (che dopo 3 minuti è cmq già fredda) in mano ai pazienti per simulare il contatto umano….
    MA IO VI STRANGOLO CASI UMANI. LA VOSTRA IGNORANZA È DEVASTANTE!!!!!!

  3. Il problema della rivoluzione popolare con energumeni animaleschi è impari per gli occidentali abituati a soddisfare bisogni voluttuari; a meno che non ci aiutano le nostre forze Armate.

Lascia un commento