Sardegna zona rossa, ufficiale: colpirne uno per educarne cento

Condividi!

La Sardegna zona rossa dalla prossima settimana, con regole e misure restrittive per arginare la diffusione del coronavirus. Lo ha detto l’assessore alla Sanità dell’Isola, Mario Nieddu, in diretta su Rai News24, dicendo di essere stato avvertito dal ministro della Salute Speranza. Il passaggio è dovuto all’indice Rt della Regione che è cresciuto, “anche se gli altri parametri sono buoni”. Poche settimane fa, la regione è stata per un breve periodo in zona bianca. E andava quindi punita.

L’assessore ha anche spiegato che in Sardegna “c’è un’alta percentuale di rinunce al vaccino AstraZeneca” e ha invitato i sardi “a vaccinarsi”, sottolineando che “il vaccino AstraZeneca è sicuro”, come indicano Aifa e Ema.

Parlare di riaperture con le regole di oggi è come parlare di aria fritta. O si cambiano i parametri o Salvini fa meglio a stare zitto perché fino a giugno con i parametri che vengono utilizzati non è possibile una riapertura duratura.




2 pensieri su “Sardegna zona rossa, ufficiale: colpirne uno per educarne cento”

Lascia un commento