Esperto OMS-GOVERNO indagato a Bergamo per mancata zona rossa nella prima ondata covid

Condividi!

Ranieri Guerra, l’esperto italiano dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), è indagato dalla Procura di Bergamo nell’inchiesta sulla mancata zona rossa a Bergamo. “Non ho idea del perché sono indagato – spiega Guerra all’Adnkronos Salute – ho dato la massima disponibilità ai magistrati con una informazione completa sui fatti. Attendo di conoscere i motivi”.

Conte sapeva tutto, incastrato da intervista a Travaglio: ha ignorato richiesta zona rossa Alzano e Nembro

Ranieri Guerra, direttore vicario dell’Oms ed ex direttore generale della Prevenzione al Ministero della Salute, è indagato dalla Procura di Bergamo per false informazioni rese ai pm durante la sua audizione sul piano pandemico che risale allo scorso 5 novembre.

L’inchiesta riguarda le gestione del Covid nella Bergamasca nel corso della prima ondata di un anno fa.

CTS chiese a Conte zona rossa a Nembro e Alzano: la pistola fumante




Un pensiero su “Esperto OMS-GOVERNO indagato a Bergamo per mancata zona rossa nella prima ondata covid”

Lascia un commento