Murgia: vietare il termine clandestino – VIDEO

Condividi!

La sua è una bizzarra guerra contro la realtà. Come Boldrini. La semantica per piegare la realtà alla propria ideologia.




10 pensieri su “Murgia: vietare il termine clandestino – VIDEO”

  1. Vietate stokazzo merde!!!Clandestino é un termine gentile x dire negro parassita criminale mussulbastardo rottinculo stai in africa e crepaci!E si che facciamo cambiare la lingua da una manichetta di troie e lacché comunistardi!
    Ci mancavano i 5 merde a coronare la rosa di figli di puttana della politica italiota, porco lo stivale!!!

  2. Perché, un tizio che migra illegalmente come lo vorrebbe chiamare, dato che con il termine ‘clandestino’ viene indicato tutto ciò che non è in regola con la legge di uno Stato?

    E comunque se avete sentito bene, ha detto “un clandestino è chi entra di nascosto a casa tua”: ha detto bene perché la Patria invasa dai clandestini, la propria casa. Lei vieterebbe il termine ‘clandestino’, io invece vieterei per legge la cialtronaggine, l’imbecillità e la malafede. Che poi non è solo il clandestino ad essere minaccioso, ma anche e soprattutto il migrante regolare “fratello” di Salvini. Che sottrae risorse a noi e depreda il nostro stato sociale. Ma questo Capitan Findus che la Murgia odia, non lo dice e non lo dirà mai.

    E poi perché andare ad invadere un altro paese (che è quello che questi ne(g)ri fanno) sarebbe una “necessità impellente”? Dov’è ca**o è scritto, nel manuale delle giovani marmotte? Questi vengono qua per assaggiare passera bianca, altro che perché scappano dalla miseria.

  3. Il problema è che bisognerebbe fare una repulisti della classe “intellettuale”.
    Dal 68 ad oggi non fanno che appestare la società con le loro perversioni cbe spacciano per progresso e libertà.
    Sono una cancrena che coinvolge persino i mass media.

Lascia un commento