L’immigrata che ruba le case agli italiani per mestiere: “Siete inferiori” – VIDEO

Condividi!

Nuova puntata di Giordono sull’africana abusiva che ritiene gli italiani essere inferiori:

Occupano le case degli italiani: “Noi siamo la razza superiore” – VIDEO




8 pensieri su “L’immigrata che ruba le case agli italiani per mestiere: “Siete inferiori” – VIDEO”

  1. in effetti non ha tutti i torti

    gli africani scappano davanti alle vaccinazioni
    i leghisti fanno a pugni per averli prima di qualcun’altro

    considerate che oggi viviamo nel mondo di internet
    non e’ il 1920
    essere cosi stupidi e cosi ignoranti
    e’ una grave colpa

  2. ha ragione la scimmia. Gli idaliani mascherati a me fanno schifo. Queste bestie sono inferiori di sicuro. polli mascherati che stanno nelle gabbie quando il padrone ordina di farlo. Il negro non ci sta mai.

  3. Vuole rendere l’africa un grande paese? Che se ne vada e ci resti là. Come mai nessun magistrato indaga a dovere? Presto si scoprirà che tutti questi esseri viventi, hanno delle tresche con i politici, almeno quelli di una certa ideologia.

  4. l’ha affittata e poi non ha piu pagato… ..cosa diversa e’ un occupazione che non prevede alcuna locazione anticipata. quindi presumo che il proprietario sia stato un buonista di sinistra con tante buone intenzioni oltreche sostanze e che adesso si lamenta del problema…. insomma un classico gia’ visto, siamo buonisti ma col culo degli altri.

  5. Beh, per fare tanto la spavalda e dire con sicurezza “ci vediamo in tribunale”, evidentemente è sicura che il solito magistrato sinistroide parerà le sue chiappe negroidi.

    Per Grande Africa sicuramente intende la diffusione della sua razza in tutto il pianeta, a cominciare dall’Europa. Perché l’Africa non potrà mai dominare il mondo se non solo a livello numerico. A livello politico, tecnologico, scientifico e culturale sarà sempre inferiore a tutti.

    Noi europei non siamo esseri inferiori ma ci stiamo comportando come tali, rinunciando all’amor proprio e consentendo agli altri di poterci sopraffare.

Lascia un commento