L’emergenza del PD: la cittadinanza italiana ad un egiziano

Condividi!

E’ la cosa più drammatica è che, probabilmente, i cosiddetti ‘sovranisti’, culturalmente succubi del buonismo della ex sinistra, voteranno a favore.

Questi da anni non fanno che parlare di un cittadino egiziano. Sono totalmente disconnessi dalla realtà. La Segre può firmare quello che vuole, il suo triste passato non fa di lei una onnisciente, tutt’altro.




4 pensieri su “L’emergenza del PD: la cittadinanza italiana ad un egiziano”

  1. Né favorevole né contrario, perché Zaki è egiziano ma non musulmano. È di religione copta, dunque cristiano. Certo bisogna capire su quali basi vogliano dargli la cittadinanza.

    Salvini ha già dimostrato la sua sudditanza culturale alla sinistra, quando si è speso per dare la cittadinanza al ragazzino magrebino che avrebbe salvato i suoi coetanei dal sequestro fatto dal senegalese Su sul bus a Crema.

  2. E’ un must dei “governanti” dispotici, decadenti e satellitari, fare di casi singoli e marginali (tali anche perchè non riguardano un cittadino italiano) un fatto d’interesse particolare, anche per fare propaganda e sviare l’attenzione dalle porcate che compiono essi e i loro minion.

  3. Per la sinistra Ogni uno che esalta la razza dei froci e’ degno di nota e quindi essendo una specie in via di estinzione, va protetto, questa e’ l unica realta’ plausibile, come mai i paesi arabi non danno via la loro cittadinanza?….. forse perche’ non sono popoli troie come gli invertiti dei popoli occidentali, che non perdono tempo per fasi ingroppare dell’ uomo nero?

Lascia un commento