Sciopero del vaccino, italiani rifiutano AstraZeneca. DeLuca: “Ci vuole Sputnik”

Condividi!

Il governatore della Campania: “Tempo perso su Sputnik è atto di irresponsabilità verso il Paese”

“E’ urgente che il Governo chiarisca ad horas la utilizzabilità del vaccino AstraZeneca. Il disastro comunicativo e le decisioni di altri Paesi stanno determinando una situazione di crollo nelle somministrazioni di tale vaccino”. Lo dichiara il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Invitiamo il Governo a decidere subito sulla utilizzabilità di AstraZeneca – aggiunge De Luca – per evitare blocchi drammatici nelle somministrazioni”.

Quanto allo Sputnik, “ogni giorno perduto nella valutazione” del vaccino russo “è un atto di irresponsabilità verso il Paese” dice De Luca, secondo il quale la “situazione” relativa all’utilizzabilità del vaccino AstraZeneca “rende ancora più urgente un pronunciamento dell’autorità di controllo Aifa sul vaccino Sputnik. E’ interesse dell’Italia – aggiunge il governatore – non perdere un minuto di tempo”.

Draghi e Speranza devono essere denunciati per omicidio colposo. I giovani morti dopo il divieto di somministrazione in Germania e Francia pesano sulle loro coscienze.

AstraZeneca è un vaccino adatto agli anziani che, detto in modo molto seplicistico, hanno un sistema immunitario debole.




Lascia un commento