Draghi: mutuo ventennale da un milione e mezzo al 73enne premier per la villa

Condividi!

La maggior parte delle banche italiane concedono un mutuo ventennale solo a clienti sotto i 55 anni. In modo che sia tutto estinto entro il 75mo anno. Se il cliente è invece Mario Draghi, si ottengono condizioni impossibili ai comuni mortali.

Lo ha scoperto Franco Bechis, che sul Tempo ha svelato un super mutuo ottenuto recentemente dal nostro presidente del Consiglio. Così risulta, infatti, nell’atto registrato dal notaio Alessandra Temperini a Roma il 22 luglio 2020. All’epoca, Draghi non era ancora premier. Tuttavia era l’ex presidente della Banca centrale europea. Impossibile dirgi no.

«Quando l’estate scorsa – scrive il direttore del quotidiano romano – Mario Draghi e sua moglie, Maria Serenella Cappello, hanno bussato alla porta di Banca Passadore in cerca di un finanziamento ipotecario su una bella villa (13,5 vani) sulla riviera del Brenta, nessuno ha aggrottato nemmeno le ciglia».

«Già – prosegue Franco Bechis nel suo articolo – come si fa a rifiutare il mutuo casa a un signore con la storia che aveva Draghi alle spalle? Ma quel «No» sarebbe stato deciso e senza via di uscita per qualsiasi altro cliente di quella o di un’altra banca anche per somme assai inferiori a quel milione e mezzo di euro che è stato concesso ai due coniugi. Perché al momento della sottoscrizione di quel finanziamento l’attuale premier e la consorte avevano 72 anni e mancavano per la signora pochi giorni e per il marito poco più di un mese al compimento del 73° compleanno, età che entrambi avrebbero avuto al pagamento semestrale posticipato della prima rata».

Infatti, aggiunge il direttore del Tempo, «è praticamente impossibile che un istituto di credito conceda a quella età un mutuo ipotecario ventennale la cui ultima rata dovrebbe essere pagata quando entrambi i debitori avrebbero 93 anni».

Draghi supererà i cent’anni. E comunque, in caso, gli eredi erediteranno anche, eventualmente, il muto.




4 pensieri su “Draghi: mutuo ventennale da un milione e mezzo al 73enne premier per la villa”

  1. Già, ma a parte il mutuo di Draghi l’oms si conferma essere parte della cabala internazionalista, del resto fa parte dell’onu, mondialista antibianchi e proafricani:

    https://it.sputniknews.com/mondo/2021040610378682-oms-ribadisce-di-non-vedere-nesso-tra-vaccino-astrazeneca-e-casi-di-trombosi/

    Loro, ovviamente, non vedono problemi nella inoculazione di AZ. Aspettano studi sonanti, studi che solo per essere compiuti e pubblicati richiederanno mesi, e nel frattempo quanta gente muore? Ma per loro, non è mai un problema, anzi…

  2. ma se questo ha bisogno di un mutuo di 1 milione e mezzo
    significa che e’ un morto di fame.

    Qui non stiamo parlando di un leghista della val padana
    ma di un uomo tra i piu potenti al mondo
    presidente della BCE, ove i miliardi di euro sono noccioline.

    Cioe quest’uomo dopo aver distrutto centinaia di milioni di leghisti, non e’ riuscito a mettersi in tasca neanche 1,5 milioni di euro?

    Ma quel morto di fame leghista di Fontana, trasferiva 5 milioni di euro dai paradisi fiscali sui conti in Svizzera
    e volete farmi credere che il capo della BCE non si e’ messo in tasca neanche 1,5 milioni di euro, tanto da chiedere un prestito bancario?

    Ma questi giornalisti ci prendono tutti per leghisti?

    1. Probabilmente ha i fondi investiti in modo da pagare il minimo di tasse e comunque gli hanno fatto un trattamento regalo, uno così ci sguazza nella finanza e conosce ogni trucco perciò non ti stupire.

      1. A Certi il mutuo lo danno perche’ lo fanno pagare ad altri, ma credete davvero che Renzi sia un parla e che abbia pagato 140 milioni, per un aereo che ne valeva 5?…. con le armi tiri su 150 milioni, per te è i tuoi in 2 secondi con una semplice stretta di mano, e i patti li , li rispettano, uno perche ti acoppano, 2 perché tanto pagano i cittadini, tu intaschi solo, draghi prende una pensione da 450 mila euro netti l anno, e 20.000 euro al mese come fantoccio della massoneria, anche io a sto quaqquaraqua’ se fossi un dirigente di banca l avrei dato il mutuo, draghi non e’ mai stato un banchiere non ha una banca, ma un dirigente di banca che è diverso, un Po come quand o a Renzi gli hanno addossato le sue colpe e lui ha correttamente risposto da Buon figlio di puttana, ma ci sono i dirigenti che firmano i contratti, io do solo indicazioni politiche….. ed intasco intasco…..intasco??

Lascia un commento