ONG, GLI ARMATORI DI CASARINI IN AFFARI COI MAFIOSI MALTESI

Vox
Condividi!
Vox




3 pensieri su “ONG, GLI ARMATORI DI CASARINI IN AFFARI COI MAFIOSI MALTESI”

  1. Continua l’attività terroristica e sovversiva dei pericolosi giocatori di Scopa.

    Prosegue senza sosta l’attività di vigilanza che la Polizia di Stato di Vercelli svolge quotidianamente per contrastare le condotte che violano le norme anti contagio.

    I fatti
    Nella serata di ieri, poco dopo le 22, la Squadra Amministrativa della Questura di (questo postaccio qui) ha accertato che nel capoluogo, in corso Fiume, un circolo privato non aveva sospeso l’attività e, addirittura, operava già in orario di divieto assoluto di circolazione. All’interno del locale sono state sorprese 6 persone, 4 delle quali intente a giocare a carte.

    I provvedimenti
    Il presidente del circolo è stato sanzionato per aver violato l’obbligo di sospensione della somministrazione di alimenti e bevande sul posto, mentre le persone individuate all’interno del locale sono state sanzionate per non aver rispettato il divieto di spostamento senza comprovate esigenze.

    Al termine della redazione dei verbali con cui sono state contestate le violazioni, è stata disposta anche la chiusura per giorni 5 del circolo, sanzione accessoria prevista a carico degli esercizi che non ottemperano ai provvedimenti a tutela della salute dei cittadini.

    E buona Pasqua a tutti.

  2. Le garanzie costituzionali si sono rivelate debolissime e quasi solo teoriche.
    La costituzione dovrebbe proteggere il popolo dal parlamento (e indirettamente dall’esecutivo, oltre che direttamente quando legifera), non ammettendo eccezioni.
    Invece, ë stata sufficiente una scusa qualunque per poter pretermettere ogni diritto. Ciò non sarebbe potuto avvenire senza la collaborazione, omissiva, di chi dovrebbe applicare le leggi.

I commenti sono chiusi.