Medici vaccinati infettano interi reparti: casi si moltiplicano

Condividi!

Medici positivi al Covid nonostante le due dosi del vaccino Pfizer. È accaduto a Partinico e a Ragusa. Nel paese in provincia di Palermo, dove una dottoressa dell’ospedale Covid è risultata contagiata. Il medico, asintomatico, è in isolamento ed è risultato ancora positivo dopo tre tamponi. La dottoressa, come tutto il personale medico, si era sottoposta ad un controllo di routine per evitare che gli stessi professionisti possano creare focolai all’interno degli ospedali nei quali lavorano.

VERIFICA LA NOTIZIA

A Ragusa, invece, un medico ha scoperto di essere positivo al Covid dopo che una paziente, ricoverata nel suo reparto all’Ospedale Giovanni Paolo II, era risultata positiva ed aveva costretto tutto il personale a sottoporsi al controllo del tampone. Un altro medico siciliano che aveva già avuto inoculato le due dosi, come tutto il personale sanitario, nello scorso mese di gennaio è risultato positivo anche se asintomatico. Adesso è in isolamento.

Non è la prima volta in Italia che cittadini vaccinati contraggano il virus. Ad Abbiategrasso, ad esempio, qualche giorno fa, 7 infermieri vaccinati nello scorso mese di gennaio con il vaccino Pfizer sono risultati positivi al Covid ed in particolare alla variante inglese. Per non parlare dei molteplici casi nelle Rsa.

Tanto per dire quanto sia stupido il passaporto vaccinale e quanto siano ignoranti i fans degli involtini primavera.




6 pensieri su “Medici vaccinati infettano interi reparti: casi si moltiplicano”

    1. Esatto!!!E le pecore sono più del previsto, non alzano la testa nemmeno quando vedono morire quelli che li precedono!!!
      Agghiacciante, mostruoso, zombie di Romero era il paradiso a confronto, la società é degenerata ad un punto di non ritorno!!!
      Cazzo, bastano 2 coglioni in cappa e mascheri a e 4 lavandaie e falliti assurti a ministri e questi li seguono come col pifferaio magico!!!!

  1. Forse se riusciamo a resistere fino alla prima ondata di vaccinati morti il prossimo autunno, finalmente il panico potrebbe dilagare e a quel punto il loro piano andrebbe a puttane…

  2. Il punto drammatico e’ proprio questo, manipolando i dati potrebbero far credere che le categorie vaccinate continuano si a contagiare ma non muoiono… sarebbe il loro trionfo, nessuna libertà ed obbligo vaccinale! L’unica speranza è che i vecchietti vaccinati continuino a morire come le mosche, diversamente diranno che il vaccino funziona e ci inoculato il veleno. Speriamo i morti riprendano anche in Inghilterra e Israele, diversamente sarebbe un guaio.

  3. Questo è logico, quando si tratta di virus, o meglio ARMI prodotte artificialmente, per giunta innestando su un virus veicolabile tramite l’aria (ecco cosa serve un virus influenzale…) degli spezzoni di virus di una malattia tuttora incurabile come l’aids.

Lascia un commento