AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Agli italiani AstraZeneca ma ai clandestini Pfizer

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Gli immigrati clandestini sono al centro delle preoccupazioni di Bergoglio. La seconda tornata di vaccinazioni a chi vive ai margini e trova attorno a San Pietro un riparo è stata effettuata stamattina in Vaticano. Il Papa ha voluto fare visita a chi nell’atrio dell’Aula Paolo VI era in attesa di ricevere la prima dose di siero.

Poi, tutti, sono stati di nuovo cacciati dal Vaticano. Perché vaccinati sì, ma lontano.

Alcuni senzatetto dormono sotto i portici di fronte piazza San Pietro a Roma, 4 febbraio 2012. ANSA/LUCIANO DEL CASTILLO
Vox

Bergoglio ha salutato i medici e gli infermieri, ha seguito la procedura di preparazione delle dosi di vaccino e si e’ intrattenuto con le persone in attesa della vaccinazione. Ad oggi sono state vaccinate con la prima dose circa 800 persone. L’obiettivo indicato dal pontefice è di arrivare a 1200. Il vaccino inoculato è lo stesso con il quale sono stati immunizzati il Papa e tutti gli abitanti del piccolo stato pontificio, Pfizer-Biontech acquistate dalla Santa Sede con i soldi dell’8 per mille e di altre donazioni.

Nel frattempo sono state aperte le donazioni on-line sul conto della carita’ di Papa Francesco gestito dall’Elemosineria.

Quindi, se volete Pfizer, non vi resta che fingervi clandestini e accamparvi fuori dal Vaticano.




9 pensieri su “Agli italiani AstraZeneca ma ai clandestini Pfizer”

  1. “Accettate solo quelli rna o dna, da valutare quando usciranno i dati quello novavax a proteine ricombinanti.” NON ACCETTATE UN BEATO CAZZO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!… TUTTE “acque di fogna”.

  2. Io, che sono tanto buono, cedo la dose vaccinale che mi sarà riservata a chiunque la voglia. Se ne arriveranno una seconda, una terza o quante altre, cederò anche quelle. Ripeto: sono buono. Ma buono buono.

I commenti sono chiusi.