1 milione di euro per mandare 1 clandestino in crociera: nave quarantena da 600 posti per 1 solo africano

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

I contribuenti italiani spendono 1 milione di euro al mese per la sola locazione di ogni nave quarantena che imbarca i clandestini in una crociera di lusso che dura in media due settimana. Le navi hanno costi stimati di 50.000 euro al giorno e sono 6.

Risulta che una nave sia stata tenuta attiva per un solo migrante somalo di giovane età. Quindi abbiamo speso quasi un milione di euro per mandare in crociera un solo clandestino. E’ il nuovo business osceno della Lamorgese.




Un pensiero su “1 milione di euro per mandare 1 clandestino in crociera: nave quarantena da 600 posti per 1 solo africano”

  1. Mi sarebbe piaciuto restare in tema lovecraftiano. Ma parliamoci chiaro, dobbiamo sfogarci. Quindi “io sparo” prima e poi investigo dopo. Star Trek?
    No, “Solar War” (Fishbite, PC 2013)
    “Extraterrestre”. Sei sicuro? Extraterrestre. Sparano. Vengono da “fuori”. Extraterrestri.
    Finardi che dice? Cosa vuoi che dica… Extraterrestre…
    Intanto quelli mi sparano. Hanno basi su quasi tutte le lune di Giove. Anche su Marte. E queste sono le basi che vedo, i miei “sensori” non vanno oltre.
    Ma il sistema è molto ben ricostruito: ci sono anche i “centauri” e gli oggetti trans-nettuniani come Eris o MakeMake.
    Non dico che la “astrofisica” sia ricostruita come quella di Kerbal Space Program (che comunque è limitata ai “pozzi gravitazionali” e ad una interazione fra due corpi) ma è comunque interessante perchè le vostre flotte dovranno rispettare le “orbite” e soprattutto non potranno cambiare direzione una volta che le avrete “inviate” a quel determinato “corpo”. Oltre a tutto questo avrete la possibilità di gestire tatticamente (anche se in maniera molto banale) ciascuna battaglia. E ciascuna battaglia sarà decisa dal vostro avanzamento tecnologico e da come avete deciso di costruire le varie navi. In “giochi”del genere consiglio sempre “colpi diretti” come un “cannone a onde moventi” piuttosto che un missile che può essere “abbattuto” dalla contraerea. Ma dipende sempre dal gioco. In questo caso, “colpi diretti” è la vostra strada appena dopo la “battaglia della prima Luce” (la prima battaglia di “esempio” a cui venite sottoposti). Aggiungo anche che ciascuna delle vostre navi ha un equipaggio di cui voi vi dovete occupare e che acquisisce esperienza oltre a tutte le varie costruzioni sui pianeti che hanno non solo un costo immediato ma anche un mantenimento non banale nel contesto in cui giocate. Non potrete alimentare tutte le vostre basi “ad infinitum”. Dovrete scegliere quali sono importanti e quali no. E a parte qualche punto fermo dovuto alle “risorse” che dovrete incamerare per produrre i gadget migliori, esistono molte soluzioni che potrete provare ad applicare a questo rompicapo camuffato da giochino.

    Sembra la solita minchiata.
    Sembra.
    Ma per vincere bisogna “scegliere” ed essere spietati. Il nemico è strategicamente “spietato” anche al livello più infimo di difficoltà. Tatticamente è un altro paio di maniche. Ma è un gioco e non la vita. Vi serve e mi serve qualche possibilità di “evadere”.

    Demo disponibile via browser.
    http :// solarwar .net /game_demo.php?version=latest

    Chi lo sa che faccia ha… Chissà chi è… Tutti sanno che si chiama “asterisco”…
    Era qui un momento fa, chissà dov’è… Dappertutto hanno visto “asterisco”…..

Lascia un commento