50 islamici violano il nostro confine: polizia di frontiera li invita a pranzo invece di respingerli in Slovenia – FOTO

Condividi!

Ovviamente la responsabilità non è dei poliziotti, è di chi impedisce loro di respingerli e li obbliga ad ‘invitarli a pranzo’.

Non si arresta l’ondata di invasori dalla rotta balcanica verso l’Italia. Rotta balcanica che, come sappiamo, oltre a vomitare veri e propri delinquenti in Italia, è anche ad alto rischio contagio.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’ultimo gruppo di invasori islamici è stato intercettato questa mattina dalla Polizia di Frontiera di Trieste sul carso nei pressi di San Dorligo della Valle. Ma non sono stati respinti come fanno i francesi a Ventimiglia.

Oltre una quarantina di clandestini, in prevalenza di nazionalità afghana e pachistana.

Al gruppo è stata data assistenza da parte degli agenti, che hanno distribuito acqua e cibo. Quello che manca a tanti anziani.

Al termine delle procedure di identificazione i migranti dovranno trascorrere un periodo di quarantena, secondo quanto previsto dalle misure anticovid. Poi inizia la lunga vacanza a spese vostre.

Siamo gli unici ad avere agenti di frontiera che invece di respingere gli invasori li invitano a pranzo.

Vedete che faccine rassicuranti?




4 pensieri su “50 islamici violano il nostro confine: polizia di frontiera li invita a pranzo invece di respingerli in Slovenia – FOTO”

Lascia un commento