Osa rimproverare migrante molesto: minacciato con bottiglia rotta

Condividi!

“La situazione della sicurezza si aggrava nel centro storico di Sassari con un tentativo di aggressione con tanto di collo di bottiglia spezzato da parte di un cittadino nigeriano ai danni di un residente cardiopatico sassarese”.

Il presunto episodio è stato denunciato dalla Lega Sassari con un comunicato.

La vittima dell’aggressione un uomo di 68 anni, minacciato con un collo di bottiglia rotto dopo aver ripreso un immigrato nigeriano colto in flagrante mentre gettava per insozzava la strada.

E’ stato scongiurato un tragico epilogo solo grazie ad un gruppo di giovani che hanno messo in fuga l’aggressore.

Sul posto sarebbero accorse un’ambulanza e una pattuglia dei carabinieri.

“Sgrida un migrante, lui lo minaccia con una bottiglia rotta”: l'episodio denunciato a Sassari




Un pensiero su “Osa rimproverare migrante molesto: minacciato con bottiglia rotta”

  1. Oh accoglioni, oh sardine, oh democratici, oh covidioti, oh fanatici dell’andrà tutto bene, oh buonisti teste vuote, ma com’è che non li prendete a casa vostra ste zozzerie simil-umane???? Ma invitateli e svernateli a casetta vostra sti rifiuti di merda! Eddai merdacce, e fatelo uno sforzo, tra una inutile mascherina da cerebrolesi e un stupidissimo lockdown da schiavi beccaccioni che si bevono tutte ste fregnacce del virus finto, accogliete un po’ di negrame in famiglia, echecazzo!!!

Lascia un commento