Declino: prima intitolavamo piazze agli eroi, ora ai trans

Condividi!

Un piazzale all’interno del giardino di Villa Cassarini, a Bologna, è stato intitolato dalla giunta cittadina a Marcella Di Folco, storica attivista trans e consigliera comunale scomparsa dieci anni fa (1943-2010).
Un’intitolazione molto attesa da tutta la comunità Lgbtqi cittadina e non solo, di un luogo molto significativo, poco distante dal monumento dedicato alle vittime omosessuali del nazifascismo e a due passi dal Cassero di Porta Saragozza, che ha storicamente ospitato la prima sede assegnata dal Comune a un’associazione omosessuale.

Ma la domanda è: che faranno, quando finirà l’alfabeto?




3 pensieri su “Declino: prima intitolavamo piazze agli eroi, ora ai trans”

Lascia un commento