Segno della Croce: Chiesa Ortodossa difende Amadeus da ‘fatwa’ islamica

Condividi!

Mons. Filippo Ortenzi, Arcivescovo Metropolita della Chiesa Ortodossa Italiana, scrive a Vox: “SOLIDARIETÀ AD AMADEUS. BASTA POLEMICHE STERILI”

“Reputiamo assolutamente insensate e inutili le polemiche aizzate da qualcuno in queste ore nei confronti di Amadeus, reo di aver fatto in segno della croce durante la diretta del Festival di Sanremo, poco prima di scendere la scalinata del teatro Ariston. Partendo dal presupposto che si è trattato di un gesto assolutamente spontaneo e naturale, rispediamo al mittente tutte le critiche nei confronti del bravo showman al quale invece questa comunità religiosa intende esprimere massima solidarietà e vicinanza. Stiamo vivendo un periodo storico difficile e complicato, con una emergenza pandemica in atto, e servirebbero gesti e parole che sinceramente uniscono e facciano bene al cuore, invece ci ritroviamo a commentare polemiche sterili e demagogiche che non fanno altro che dividere e creare contrasti. E questo sinceramente non ci piace. Dunque, buon Sanremo a tutti, nella speranza di non dover assistere a nuovi teatrini polemici che non fanno bene alla tv di Stato”.

“Ha fatto il segno della Croce”. Islamici contro Amadeus: “Non doveva farlo”, Sanremo2021




8 pensieri su “Segno della Croce: Chiesa Ortodossa difende Amadeus da ‘fatwa’ islamica”

  1. Aporie dell’indiscriminata ammissione di alloctoni senza alcuna condizione, come è stato almeno negli ultimi quindici anni.
    A qualcuno risulta che al festival della musica di Bangalore qualcuno alzi il dito per rompere i cabasisi per i riferimenti al dio elefante?
    O al festival di musica araba, dove – come in qualunque trasmissione o ricorrenza – è una fioritura di alhamdulillah, bismillah, inshallah.
    Allora – e senza voler difendere l’indifendibile festival della canzone italiana, tanto meno i relativi conduttori o cantanti – occorre dire ai simpatici amici che si permettono di continuare a saltarci sulle pudenda: amici cari, alcuni traditori senza attributi vi hanno consentito di prendere il dito, la mano, il braccio; ci avete deluso, perchè avete scambiato una grazia, con un diritto e siete stati ingannati da tutti coloro che vi hanno fatto credere che fosse così; amici cari, anche voi eravate un pedina, come noi avevate un ruolo: noi i danneggiati, voi il danno. Siete stati ingannati e del resto era facile ingannarvi. Noi non siamo stupidi, cari amici, anche se ve lo hanno fatto credere; e ora ne abbiamo abbastanza. Non tirate ulteriormente la corda.
    Non sarà difficile, e il resto verrà da se.
    Basta restare sempre dalla logica e dalla verità.

  2. Gli islamici non sono e non saranno mai italiani, non sono ne graditi e ne ben venuti… stanno qua proprio grazie ai froci ed atei di sinistra che li mandano avanti contro Cristo per non sporcarsi le mani, agli islamici dico, iniziate a guadagnarvi l ospitalita’ e la vostra presenza di cui ci disgustate, applicate il corano, cominciate a sopprimere i froci, l italia ne e’ piena

Lascia un commento