Un’altra giovane infermiera muore di infarto dopo il vaccino

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Infermiera muore per infarto dopo il vaccino. La 40enne aveva ricevuto la seconda dose. Da accertare le cause del decesso

Il Coronavirus continua a far paura. In Italia il numero dei contagiati giornaliero è sempre più alto e preoccupa la situazione dei ricoveri in ospedale. Per questo tutte le speranze sono rivolte ai vaccini. Avrà pensato la stessa cosa, probabilmente, un’infermiera di 40 anni di Bra, che essendo sempre a contatto con i pazienti infetti, ha ricevuto prima di altri, non una ma ben due dosi di vaccino anti-Covid. Ma neanche il tempo di gioire per l’immunità raggiunta, che un infarto improvviso le è stato fatale.

La 40enne di Bra (Cuneo), – si legge su secondopianonews – è morta a pochi giorni dalla seconda puntura. La donna, madre di una bambina, lavorava nella residenza per anziani “Montepulciano” di Bra. Non è chiaro se il malore è stato provocato dal farmaco. Nessuna indagine pare infatti sia stata avviata per accertare le effettive cause del decesso. L’Italia è il Paese dove si registrano più reazioni avverse al vaccino, sono 28 mila su 78 mila totali in Europa.




5 pensieri su “Un’altra giovane infermiera muore di infarto dopo il vaccino”

  1. Eppure…in Immunologia base insegnano che una delle reazioni di ipersensibilità (in eccesso di anticorpi) può (ovvero è una ipotesi) dare la malattia da complessi immuni con forte reazione vasculitica. Ora se non si parla di infarto tanto per parlare, ma con cognizione di causa, il nesso vasculite – cardiopatia ischemica è cosa nota. 🇮🇹

    1. Eh! “Costretta”… che paroloni… diciamo “caldamente consigliata”. Tipo “o lo fai o appena ti scade il contratto non te lo rinnoviamo”. Sarebbe MOLTO interessante sapere che tipo di rapporto di lavoro aveva con l’RSA o con qualche cooperativa. Le cooperative… in quell’ambito ci sono dei veri e propri specialisti nel campo dello sfruttamento del lavoro. Non solo in quello, lo ammetto, ma in quello in modo particolare. “Soci lavoratori”. Sì, come no. Soci. Sorci?

      Voxnews, riuscite a farci avere qualche dettaglio? Era un’impiegata ordinaria o a tempo determinato? Direttamente dipendente dall’RSA o da una cooperativa? Magari (bestemmia!) dal Comune? Irrilevante? No.

Lascia un commento