Covid: Lega Serie A conferma “Lazio-Torino oggi”, si credono sopra le leggi

Condividi!

Uno Stato serio commissarierebbe la Lega di Serie A dopo una vergogna del genere. Credono di essere sopra le leggi. E con queste imposizioni, qualora quelli del Torino fossero tanto scemi da ottemperare alle loro richieste piuttosto che alle leggi italiane, si renderebbero complici di epidemia colposa. Non basta a questi affaristi avere un trattamento privilegiato e continuare a sgambettare sui campi di calcio mentre milioni di italiani non possono fare sport, vogliono di più. E’ un baraccone osceno.

Il Consiglio di Lega di Serie A, riunito d’urgenza e appena conclusosi, ha confermato con una decisione presa all’unanimità “Lazio-Torino si deve giocare oggi”. Lo apprende l’ANSA da fonti qualificate. E’ del tutto evidente, però, che la gara in programma alle 18.30 non verrà disputata. La squadra granata infatti non e’ partita dal capoluogo piemontese per raggiungere Roma in conseguenza di una disposizione della Asl competente.




Un pensiero su “Covid: Lega Serie A conferma “Lazio-Torino oggi”, si credono sopra le leggi”

  1. Non ci sono le condizioni per svolgere regolarmente i campionati di calcio. Ma la FIGC e le varie leghe di categoria impongono invece di giocare, col grave assenso del governo.

    Che poi, che senso ha per i club giocare con questa pandemia, se praticamente i loro ricavi sono quasi zero e i loro utili in perdita? I soli introiti derivanti dai diritti televisivi e dagli sponsor sono insufficienti per poter sopravvivere, perché manca la cosa fondamentale: il pubblico negli stadi, che attraverso abbonamenti e tagliandi d’ingresso, e tanto altro, portano soldi alle società. Le quali hanno una voce nei loro bilanci che incide parecchio: gli stipendi dei giocatori.

Lascia un commento