Per i vip non c’è il covid: festa in ‘discoteca’ da Lucarelli – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Nell’ultimo weekend in zona gialla, a Milano, non c’è stato solo il rave, fatto partire dai centri sociali, in Darsena – seguito da un comprensibile fiume di polemiche sempre sui social (tra cui anche quella lanciata dalla giornalista Selvaggia Lucarelli – ma anche un altro evento più glam, ma sempre affollatissimo (e senza mascherine), tra le mura di un nuovo spazio, nell’ex scalo ferroviario a Lambrate.

A raccontarlo è stato Il Messaggero, che ha raccolto appunto immagini e video.

Milano, assembramenti per l’inaugurazione del Sanctuary | video (Di lunedì 1 marzo 2021) Ultimo week end in zona gialla a Milano: non solo rave organizzati dai centri sociali in Darsena, ma anche un’evento più glam. L’inaugurazione del Sanctuary, nell’ex scalo ferroviario a Lambrate ha visto protagonista Belen, accompagnata dal fidanzato, Antonino Spinalbese, oltre ad Eliana Michelazzo e decine di modelle, dj, artisti e molti altri vip. Un dj ha fatto ballare in una sala 400 persone, tutte senza mascherina. Le stories di Belen mostravano gruppi di persone intente a ballare, senza mascherina. I video postati sui social dagli organizzatori mostravano invece solo il pubblico seduto ai tavoli distanziati, per evitare di fornire il pretesto per una polemica come quella del rave abusivo in Darsena. I video pubblicati dai partecipanti sono poi stati rimossi dai social. Un’apertura lampo quella .

Belen non era l’unica vip. Influencer e personaggi noti sono arrivati anche da Roma. E ai social non è sfuggita nemmeno la presenza di Selvaggia Lucarelli. Anche lei, sui suoi profili, si è postata localizzandosi al The Sanctuary. E fin qui tutto bene (anche lei era in mascherina e insieme al figlio, anche lui mascherinato). La sua presenza però non è sfuggita soprattutto per un altro dettaglio. Perché uno degli organizzatori di The Sanctuary è proprio Fabio Lucarelli, suo fratello. Fabio Lucarelli è una delle teste di Associazione Formidabile Lambrate che, insieme ad alcuni partner istituzionali come Municipio tre, Comune di Milano, FS sistemi urbani, punta a creare una nuova socialità intorno alla ferrovia a nord est di Milano.

Questa socialità, però, fa a pugni, sia con gli appelli del sindaco Sala, sia con le norme anti Covid che da una certa ora in poi, come si evince dai video, al The Sanctuary sono saltate. Esattamente come è successo in Darsena a Milano, caos che ha attirato proprio le attenzioni e le ire di Selvaggia Lucarelli che, in concomitanza con quanto avveniva nel locale, si è scagliata sui social contro i giovani che erano assembrati sui Navigli.

In uno dei suoi post la Lucarelli – che pochi giorni prima aveva criticato il leader della Lega Matteo Salvini e il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini, rei di aver proposto l’apertura dei ristoranti anche la sera – ha scritto: «Esattamente un anno fa, il 27 febbraio 2020, partiva la campagna “Milano non si ferma”. Dopo un anno e 100.000 morti in Italia di cui 30 000 in Lombardia, con una terza ondata ormai alle porte, Milano continua a non fermarsi. Stasera discoteca all’aperto sulla darsena e tutti senza mascherine. Avanti così. #milano #darsena #navigli”. Però al The Sanctuary la situazione non era tanto diversa, solo che in questo caso nessun vip, opinionista o giornalista ha denunciato la cosa. La difesa della Lucarelli è andata in scena ieri sera su Instagram, in una diretta con Davide Maggio: «Io non c’entro con quello che decide di fare mio fratello e gliel’ho detto che i comportamenti non erano appropriati» ha detto la giornalista de Il Fatto. Ma il punto, nei commenti è stato fatto notare, non è questo ma un altro: perché denunciare e attaccare gli assembramenti in Darsena e non quelli al The Sanctuary?




Un pensiero su “Per i vip non c’è il covid: festa in ‘discoteca’ da Lucarelli – VIDEO”

Lascia un commento