Sale il contagio: forte aumento dei ricoveri

Condividi!

Sono 17.455 (13.439 domenica scorsa) i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia il 28 febbraio, a fronte di 257.024 tamponi, con un tasso di positività che sale al 6,8%. In calo i decessi, dato compatibile con la stagnazione del contagio delle scorse settimane: 192 (232 domenica scorsa).

I ricoveri ordinari aumentano di 266 unità, quelli in terapia intensiva di 15 con 131 ingressi nelle ultime 24 ore

Questa settimana in Italia sono stati registrati 116.124 nuovi positivi, la scorsa settimana erano stati 28.689 in meno (87.435). Già il dato complessivo di domenica scorsa segnalava un aumento rispetto alle settimane precedenti: incremento che ora diventa esponenziale, se si guarda alla percentuale dei positivi rispetto ai tamponi, come ha evidenziato il matematico Giovanni Sebastiani. Il trend si è invertito e un’altra dimostrazione arriva dai dati sui ricoveri: se settimana scorsa ancora calavano (-645 pazienti in area medica), negli ultimi giorni sono tornati a salire significativamente (+834). Significa che dai 17.804 ricoverati di lunedì si è passati ai 18.638 di oggi. Le terapie intensive seguono lo stesso andamento: oggi sono 2.231 i posti letto occupati da pazienti Covid, frutto di 1.197 nuovi ingressi da lunedì ad oggi. La scorsa settimana i nuovi ingressi erano stati 979, quasi 100 in meno. L’unico dato non negativo nel confronto settimanale arriva dai decessi: 1.981 questa settimana, 2.141 la scorsa. Ma se i numeri degli altri indicatori non miglioreranno, anche questo trend è destinato a invertirsi a breve.




3 pensieri su “Sale il contagio: forte aumento dei ricoveri”

  1. Non vendiamo la pelle dell’orso prima di averlo catturato, il rapporto tra positivi e nuovi casi testati si mantiene alto ma e’ sempre in ulteriore seppur contenuto calo rispetto ai giorni precedenti… ricordo la sequenza degli ultimi 4 giorni: 19,08%”””18,99%”””17,16%”””16,71% oggi! Sono dati incoraggianti ma non eccezionali, i morti sono in calo continuo, i nuovi terapiati languono, probabilmente le cure cominciano a diventare più efficaci mentre le notizie sui vecchiacci già vaccinati che non si ammalano gravemente mettono i brividi, muore troppa poca gente!

Lascia un commento