Agenti cacciano anziano da panchina: “C’è il virus” – VIDEO

Condividi!

E a Quarrata (Pistoia) venne il giorno in cui le panchine se ne andarono. “Ma noi ora dove ci mettiamo a sedere?”, esclama preoccupato l’anziano mentre il vigile gli chiede di alzarsi. Frullino, viti che saltano, operai e panchine che si alzano da terra e se ne vanno. Gli interrogativi palpabili negli occhi dei presenti che, mani giunte dietro la schiena, seguono attentamente le operazioni di rimozione.

Follia. Lo Stato italiano è palesemente illegale:

Poi, però:

SBARCANO A LAMPEDUSA E ACCOLTELLANO RAGAZZINO – VIDEO




8 pensieri su “Agenti cacciano anziano da panchina: “C’è il virus” – VIDEO”

  1. Ragazzi la coglionaggine non ha confini!!!!Abbiamo superato la fantascienza, negli anni 80 l’avrebbero messo come scherzo in “amici miei” invece é una tragicomica realtà.
    Questi vigili ubbidiscono a cagate planetarie e ci credono anche!!!
    I pazzi hanno preso il potere, froci, pedofili, globalisti, ibridi di ogni sorta, segaioli della censura, leccanegri masochisti…
    É la nuova società dei freaks, la vendetta dei mostri!!!Ma a uno stronzo in divisa che ti fa un’uscita simile cosa rispondi?Torna al cottolengo!!!
    Le panchine!!!MA RIMUOVETE I NEGRI BASTARDI COMUNISTI!!!!

  2. Ma forse in quella zona, eccezionalmente, non c’erano pusher. Le porteranno altrove, dove lo spaccio dei negri è fiorente e occorrono più posti a sedere.

    Avete sentito quel tipo di Bologna che girava con la mazza da baseball con su scritto Dux Mussolini? Fermato dai carabinieri ha detto di tenerla per difesa personale. Denunciato.
    Non si parla mai qua su Vox del sottile filo che separa i nostri diritti (ma ancora ne abbiamo?) e il rispetto delle leggi vigenti in materia di possesso di materiale su cui è stampato un logo o un effige nostalgica.
    Facendo una ricerca in rete sono emersi molti casi di gente che aveva nel bagagliaio un’identica mazza di libera vendita. Tutti denunciati. Uno 3 anni fa si è salvato dalla condanna a processo perché i denti del suo cane avevano scalfito visibilmente il legno, avvalorando la tesi che serviva per scopi cino-didattici.
    Sarebbe bello capire se una di colore beige senza “riferimenti storici” causerebbe gli stessi problemi. Vietate questo sport già che ci siete, figli di scrofe!!!

Lascia un commento