Ue respinge in Italia 80mila clandestini: “Sono vostri”

Condividi!

Il famigerato Trattato di Dublino è quell’insieme di regole che stabiliscono come comportarsi con i richiedenti asilo che si spostano per l’Europa, e sostanzialmente impongono ai Paesi di sbarco di riprendersi gli immigrati che poi passano in un altro Stato Ue.

In base agli ultimi dati dell’autunno 2019 l’Italia era in testa alle richieste di riammissione: 41.911.

Numero che l’anno successivo si è ‘stabilizzato’:

VERIFICA LA NOTIZIA

In 2019, Italy received the largest number of incoming requests using the Dublin procedure (34 921), followed by Germany (23 710), Greece (13 382) and France (10 668).

In due anni, quindi, la Ue ha respinto in Italia quasi 80mila clandestini invece di procedere al loro rimpatrio.

La gran parte delle domande sono del tipo “take back“, ovvero quelle che coinvolgono migranti che prima avevano fatto una richiesta di asilo in Italia, se parliamo del nostro Paese, e poi erano uscite, andando per esempio in Germania o Francia, che poi ci chiedono di riprenderceli. Sono 29.407 su 41.911. Le richieste “take charge” sono una minoranza. Si tratta di quelle che riguardano immigrati che per esempio richiedono asilo in Francia ma hanno già ottenuto un visto o un permesso di residenza in Italia o hanno attraversato il confine illegamente sempre dall’Italia.




3 pensieri su “Ue respinge in Italia 80mila clandestini: “Sono vostri””

  1. vorerei capire ma in islanda i negri come caSSo ci arrivano, con le navi dei loro antenati vickingi ??, la sboldracca e la spompino quelle dovrebbero prendersi tuti sti negri di merda e mantenerli a vita nonchè farli trastullare con le loro patate ammuffite, tanto i beduini so di bocca buona, scopano i cammelli, si possono scopa’ pure 2 vecchie comuniste rincoglionite

  2. Come si spiega l’assenteismo della Lega ai tavoli di discussione in Europa per modificare le regole che da anni lasciano sulle spalle dei paesi di arrivo il peso maggiore dell’accoglienza?

    Elly Schlein, europarlamentare
    La Lega non ha mai partecipato a nessuna delle 22 riunioni di negoziato che abbiamo svolto nel corso di due anni sulla riforma di Dublino.

    Evidentemente non gliene frega un cazzo di quel regolamento firmato proprio dal governo di centro destra (berlusoni e lega), per cui i negri devono stare tutti nel paese di arrivo,
    Alle lega interessa solo fare propaganda per quella marea di scimmie analfabete del suo elettorato

Lascia un commento