Boom contagi in Campania, De Luca chiude tutte le scuole: “E’ lì che si diffonde il virus”

Condividi!

“Da lunedì chiudiamo tutte le scuole. Negli istituti circola la variante inglese. Non possiamo permetterci una epidemia tra i ragazzi”. E’ netto De Luca. Il rientro in classe avverrà solo quando sarà finita la campagna di vaccinazione, prevista per fine marzo. “Prima dobbiamo completare la vaccinazione del personale scolastico e poi parleremo di riapertura”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb. “Per il personale scolastico abbiamo prenotazioni al 25 febbraio per 114mila unità, ad oggi 28mila persone sono vaccinate – ha detto – di Astrazeneca abbiamo 142mila dosi a febbraio e 164mila a marzo dunque abbiamo possibilità di completare la vaccinazione del personale scolastico per marzo”.

“Sulla popolazione giovanile la variante è più aggressiva”. In Campania più di duemila positivi ogni 24 negli ultimi giorni. “Fiammata di contagi esempio di un Paese lasciato a se stesso. Nessuno deve stare per strada senza mascherina. La repressione non c’è. Le attività sono aperte o chiuse nessuno se ne accorge. Cosi calvario prolungato per mesi e mesi”. E’ duro come sempre de Luca. E anche, a questo punto, pessimista. “Il controllo del Paese non c’è stato. Non c’è stato un piano specifico di impegno di forze dell’ordine impegnati sull’obiettivo della battaglia contro il Covid. Le ordinanze a cosa valgono se non c’è nessuno che controlla” continua il governatore nella sua diretta social.

“In Campania abbiamo oltre 2mila contagi al giorno, risultato dei rilassamenti delle ultime settimane. Sia preferibile una chiusura totale più lunga per riaprire per sempre”.

Sulla produzione di vaccini italiani “era la prima cosa da fare. Abbiamo pensato ai banchi a rotelle e alle primule. E altre scemenze“.

“Nelle scorse settimane non c’è stato controllo. A che valgono le ordinanze se puoi non c’è nessuno che verifiche. Le fasce sono palliativi. Non mi aspetto stato di polizia ma nessuno deve andare in giro senza mascherina“, ha detto De Luca.

Poi sulla formazione del Governo: “Dobbiamo avere pazienza nei confronti del Governo. Non aspettiamoci miracoli. Credo che i rapporti fra Governo e territori saranno difficili, scarsa sensibilità dei problemi dei territori“.

“Al di là delle persone nominate, come sottosegretari, sia bene stendere un velo pietoso“, ha detto il Governatore.




Un pensiero su “Boom contagi in Campania, De Luca chiude tutte le scuole: “E’ lì che si diffonde il virus””

Lascia un commento