Covid in India, crollati i contagi e i morti senza vaccinazione

Condividi!

L’andamento della pandemia in India continua a essere un puzzle che stupisce e incuriosisce gli scienziati. Il numero di casi di Coronavirus è crollato, come quello dei morti, senza bisogno di una vaccinazione di massa, ciò ha un po’ rilassato e da qualche giorno c’è un piccolo gradino verso l’alto.

I numeri. I nuovi casi avevano toccato un picco di oltre 97 mila al giorno in settembre e da allora sono crollati a meno di diecimila nei primi giorni di febbraio; ora sono un po’ risaliti, a 13 mila il 23 febbraio e a 17 mila il 24 (come riporta worldometers.info). I morti da Coronavirus erano stati 1.283 il 15 settembre, sono scesi sotto i cento al giorno dal 13 febbraio e balzati a 144 il 24. Com’è possibile una riduzione del genere, in particolare se si tiene conto che solo lo 0,8% del miliardo e quasi 400 milioni di abitanti ha ricevuto la prima dose di vaccino? È vero che, da inizio anno, globalmente si registra un dimezzamento dei nuovi casi, da cinque milioni la settimana a due e mezzo. Ma il crollo registrato in India è particolare.




2 pensieri su “Covid in India, crollati i contagi e i morti senza vaccinazione”

  1. seguendo la logica di un leghista
    con la foto di Zaia o Tesei in salotto
    e’ proprio quello 0, 8% di popolazione vaccinato,
    che avrebbe dovuto prendere il virus,
    ma grazie al vaccino non lo ha preso
    e quindi sono calati i contagi e morti

  2. Quelli hanno gli anticorpi molto più forti di quelli che abbiamo noi.Del resto vivono in condizioni allucinanti…Ne ho visto uno a Chennay che si è portato fuori dal tifo nel giro di 3 giorni….
    Ops dimenticavo…A Carò ma vaffanculo.

Lascia un commento