Clandestini pagano 5mila euro per arrivare in Italia dalla Turchia: intanto, agente viaggi italiano si suicida

Condividi!

Qualche accoglione li definisce ‘disperati’. Pagano cinquemila euro per venire in Italia a farsi mantenere:

Intanto, le agenzia viaggio, quelle vere, sono travolte.

Titolare di un’agenzia di viaggi si toglie la vita all’interno della sua attività

Il proprietario di un’agenzia viaggi di Seano si è tolto la vita impiccandosi all’interno del suo negozio di Seano. Ad avvisare i soccorsi uno dei proprietari dei negozi accanto all’attività dell’uomo. Non si conoscono ancora le motivazioni del gesto probabilmente legato alle difficoltà economiche in cui versava il settore per il quale lavorava.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’uomo, sessantenne residente al Poggetto, da oltre 24 anni gestiva l’agenzia di viaggi da solo. Non era sposato e non aveva figli. Sul posto è intervenuta prontamente un’automedica e un’ambulanza della croce rossa di Pistoia ma per l’imprenditore non c’è stato niente da fare. Tanto lo sgomento e lo sconcerto di quanti hanno l’attività accanto alla sua. Proseguono gli accertamenti dei carabinieri anche intorno alla vettura dell’uomo parcheggiata poco distante. L’uomo avrebbe lasciato anche un biglietto di addio.




Un pensiero su “Clandestini pagano 5mila euro per arrivare in Italia dalla Turchia: intanto, agente viaggi italiano si suicida”

  1. Ovviamente la sua vita non vale, vero lady boldrini and company? Per lui come tutte le vittime che si sono suicidate, causa economica, non c’è il tempo per almeno chiedersi il perché.
    … Che il signore lo prenda con sé e ne abbia cura.

Lascia un commento