Mascherine cinesi, arrestato Solis: “Come arrivare ad Arcuri? Ho numero”

Condividi!

“Tu sai come arrivare ad Arcuri? Io c’ho il numero di Arcuri, tutto”. A parlare è Edisson Jorge San Andres Solis, finito ai domiciliari nell’inchiesta della guardia di finanza sulle maxi commesse delle mascherine comprate nella prima fase dell’emergenza Covid-19. In “considerazione del raffreddamento dei rapporti di Benotti con il commissario Arcuri, Solis sostituisce Benotti con un’altra persona affinché contatti Arcuri per proporgli ulteriori affari. In questo contesto – si legge ancora nelle carte – Solis lo alletta questa persona con prospettive di lauti guadagni”. “C’è tanto capitale in Cina… che tu guadagni un centesimo in tre miliardi di mascherine. Al mensile soltanto mi hai capito tu c’hai un amico lì dentro e quell’amico serve ancora. Tu sei bravo per arrivare a Arcuri… Arcuri conosce il gruppo nostro… con tuo amico Arcuri occhi chiusi te compra… perché noi abbiamo dato credito per 400 milioni all’Italia che nessuno, nessuno lo ha e hanno pagato tutto”.

Mascherine cinesi: scattano arresti per gli ‘sciacalli del coronavirus’ – VIDEO




Lascia un commento