Infermiera circondata da immigrati che la vogliono stuprare: passanti ignorano grida di aiuto

Condividi!

Infermiera sfugge allo stupro di due immigrati tra la noncuranza di alcuni passanti. E’ accaduto a Verona lo scorso 20 febbraio. Come raccontato dalla stessa vittima sui social, mentre lei si stava recando a lavoro con i mezzi pubblici.

VERIFICA LA NOTIZIA

In attesa del bus due uomini, stranieri, l’hanno prima avvicinata con una scusa poi chiesto se volesse andare con loro. All’ovvio rifiuto della donna si l’hanno stretta e iniziato a palpeggiarla.

La donna, disperata, ha chiesto aiuto, ma nessuno dei pochi passanti (lei parla di due in bici e un passante con il cane) si sono fermati. Vergogna.

Solo l’arrivo del bus in anticipo di qualche minuto ha distratto i due stupratori e permesso alla donna di fuggire, salendo sul bus mentre i due si dileguavano.

La mattina dopo è scattata la denuncia.




19 pensieri su “Infermiera circondata da immigrati che la vogliono stuprare: passanti ignorano grida di aiuto”

  1. chissa dove arriveremo

    Provate ad andare sulla pagina di Salvini e vedrete quante di queste scimmie parlanti sono tutt’oggi esilerate per la lega.

    In verita sono loro la causa di tutti i problemi
    e ovviamenti i vari Salvini ci sguazzano

    ma se questi avevano un cervello, Salvini lo avrebbero gia fatto a pezzi e mezzo in una busta per i rifiuti organici

    Anzi lo avrebbero fatto con i suoi predecessori e pertanto Salvini non avrebbe potuto fare quello che fa perche ne avrebbe TERRORE.

  2. Quesri criminali vanno arrestati ed interrogati duramente per fargli confessare i nomi delle cooperative che li a hanno accolti e firaggiati, per poi arrivare a perseguire le “capoccie” fino in capo al mondo.
    Bisognerebbe imparare dagli ebrei di come diedero la caccia agli ex nazisti.

      1. Non ho scritto di elevare a modello i vincitori, ma prendere esempio dai metodi persecutori, usare le loro stesse armi.
        La loro discrezione evitando il troppo rumore.
        I responsabili di tutto ciò devono essere puniti.

    1. @Werner – si fa presto ad accusare i “vigliacchi passanti”… vorrei vedere te se accettassi di assumerti il rischio di finire tra le grinfie della “giustizia” per aver cercato di proteggere una sconosciuta… Io lo farei unicamente per i miei congiunti più stretti, non certo per chiunque…

    1. @Ul-Verunell – Non solo si rischia un pestaggio da quegli pseudo-subumanoidi, ma si rischia pure di venire inquisiti dalla “giustizia” italiana che, notoriamente, protegge quel lerciume e la delinquenza in generale…

  3. Questi sono, per la stragrande maggioranza, gli itaGliani del ventunesimo secolo: schiavi guardoni, complici e impotenti. Illudersi che un cambiamento (raddrizzamento) radicale della situazione possa venire da un simile popolo è del tutto vano.

  4. Chissenefrega delle 70enni in bikini? Saranno pur libere di girare come aggrada o in bikini possono girare solo le strafighe? E’ molto peggio un uomo smidollato che ignora la condizione di aiuto di una donna…, esiste sempre la responsabilità personale, non si può dar sempre la colpa all’ambiente o alla politica o a pinco pallo.. se ci voltiamo dall’altra parte la colpa è solo nostra

Lascia un commento