L’arancione scuro è il nuovo nero: dopo Brescia anche 14 Comuni emiliani e romagnoli in lockdown mascherato

Condividi!

Stabilita la zona arancione scuro, da giovedì 25 febbraio e fino all’11 marzo, per 14 Comuni dell’Emilia-Romagna dove da alcuni giorni “si registra una situazione di progressiva criticità a causa dell’incremento dei contagi da Covid-19”. E’ quanto deciso da Regione e sindaci. Si tratta – spiega una nota della stessa Regione – di una misura che riguarda tutti i Comuni che fanno capo all’Ausl di Imola: Imola, Castel San Pietro, Medicina, Mordano, Castel Guelfo, Dozza, Casalfiumanese, Fontanelice, Borgo Tossignano, Castel del Rio, e i confinanti di Bagnara di Romagna, Conselice, Massa Lombarda e Riolo Terme, in provincia di Ravenna.

L’arancione scuro è il nuovo nero. Siamo governati da imbianchini falliti.




2 pensieri su “L’arancione scuro è il nuovo nero: dopo Brescia anche 14 Comuni emiliani e romagnoli in lockdown mascherato”

Lascia un commento