Richiedente asilo sgozza il direttore del centro di accoglienza

Condividi!

Un richiedente asilo sudanese ha ammazzato a coltellate il direttore del Centro di accoglienza per richiedenti asilo in cui risiedeva a Pau, nel sud-ovest della Francia.

La vittima, responsabile del centro di accoglienza per rifugiati, è stato ucciso a coltellate questa mattina, proprio da uno degli immigrati che aiutava in cambio del solito stipendio: così muoiono gli accoglioni.

L’immigrato africano gli ha inferto ripetute coltellate, tra il torace e il collo, fino ad ucciderlo. All’immigrato, in Francia dal 2015, era stato rifiutato l’asilo per ben due volte. Ma era rimasto in Francia.

Isard Cos, la vittima, aveva 46 anni ed era un padre di famiglia. È morto a causa delle ferite inferte subito dopo l’aggressione. Il sudanese, richiedente asilo, che aveva trovato rifugio nel centro di accoglienza, ha invece 38 anni ed è ora in stato di arresto.




6 pensieri su “Richiedente asilo sgozza il direttore del centro di accoglienza”

  1. Padre di famiglia di merda che dava da mangiare alle bestie dei suoi familiari sulla pelle di chi i negri li vuole fuori dai coglioni!!!!
    E ogni tanto tocca anche a voi bastardi raccattamerde!!!!Assaggiate la medicina che date agli altri!!!!!SUKA!!!!

  2. Guardate che “isard cos” è il nome del centro. La COS è una fondazione che se non ricordo male è di un ebreo che si chiama Glasberg mentre l’isard è il cazzo di camoscio dei Pirenei. Il morto si chiamava Cyril qualcosa.

Lascia un commento