Migrante: calci e pugni ai poliziotti che non gli lasciano spaccare vetrine e picchiare passanti

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

La Polizia di Stato di Modena ha arrestato un cittadino rumeno di 40 anni. Deve rispondere all’accusa di resistenza a Pubblico ufficiale. La Squadra Volante è intervenuta in piena serata dopo una segnalazione. Un uomo, molesto ed aggressivo, stava infastidendo i passanti . Poco prima aveva colpito con dei pugni la vetrina di un locale.

L’uomo era in evidente stato di alterazione psicofisica per abuso di sostanze alcoliche. Quando gli uomini in divisa gli hanno chiesto di farsi identificare, lui si è innervosito. Ha iniziato a sferzare calci all’indirizzo degli operatori, che solo grazie alla prontezza di riflessi sono riusciti a schivare e parare i colpi.

I poliziotti hanno dovuto far ricorso allo spray urticante, Con grande difficoltà, hanno fatto salire l’uomo sull’auto di servizio. Qui ha ripreso a dare in escandescenze riuscendo addirittura a danneggiare la portiera posteriore del veicolo e il vetro antisfondamento della stessa. Il 40enne, al termine degli accertamenti, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza.




Lascia un commento