Grillini disertano il voto Rousseau: solo 1/3 dice sì a Draghi, M5s spaccato

Condividi!

Sì del Movimento 5 Stelle al governo di Mario Draghi. Con 44.177 voti, il sì ha prevalso nella votazione su Rousseau per decidere se il M5S debba sostenere l’esecutivo che il premier incaricato sta formando. Il via libera è arrivato dal 59,3% dei votanti. Hanno scelto il ‘no’ in 30.360 (40,7%). In totale “hanno espresso la propria preferenza 74.537 iscritti su una base di 119.544 iscritti aventi diritto di voto”, si legge sul blog delle Stelle.

In pratica, a malapena 1/3 dei grillini appoggia quello che all’unanimità volevano i poltronari a cinquestelle. Un partito spaccato.

E un quesito truffa:

Già, perché la chiave è tutta lì, in quel quesito volutamente non assertivo che conferma : “Sei d’accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?”.

Oltre il 94 per cento disse sì all’alleanza con la Lega. Oltre il 79% al governo col Pd.




8 pensieri su “Grillini disertano il voto Rousseau: solo 1/3 dice sì a Draghi, M5s spaccato”

Lascia un commento