“È guerra”: agenti di polizia cadono in imboscata afroislamica, colpi di mortaio al grido di “Wallah!” – VIDEO

Condividi!

Ormai, le banlieus ‘francesi’ sono piccole Gaza. Territori occupati dagli afroislamici. La secessione islamica è realtà in Francia.

TRADUZIONE AUTOMATICA:

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 febbraio, nel cuore del quartiere La Conte a Carcassonne, la polizia e gli autobus sono stati oggetto di pesanti fuochi d’artificio dei mortai.
(…) Il poliziotto confida di non aver avuto paura, ma capisce che gli elementi più giovani possono avere mal di pancia quando si recano a eventi del genere: “Devi avere un lavoro per affrontare queste situazioni, e allenarti. Le forze di polizia municipali si sono evolute molto negli ultimi anni, ma al contrario si evolvono ancora più velocemente. Oggi vediamo a Carcassonne quello che di solito vedevamo nelle grandi città come Marsiglia o Parigi. In campo i “fratelli maggiori” ci dicono di lasciar perdere, come se si dovesse fare la giovinezza. Ma non è un gioco, è molto più serio di così:è addestramento, si preparano, imparano a mirare, a ripiegare, a tendere imboscate. Hanno 15-16 anni ma questo non dovrebbe essere preso alla leggera. Più andrà, più sarà difficile: anche lì con il coprifuoco abbiamo la possibilità di portarli dentro, ma quando sarà finito avremo grandi sorprese ”.

(…) Tuttavia, la notte di giovedì 4 febbraio è stata caratterizzata da un premeditato attentato con fuochi d’artificio, nel cuore del quartiere La Conte, ai danni della polizia municipale. Scene terribili girate con orgoglio tramite Snapchat dagli autori di questi scandalosi attacchi con grida di “wallah” ! Alcuni di questi ufficiali hanno subito lesioni alle gambe e sono diventati sordi per alcune ore …

“Non si ferma …”

Alle 18.15 la polizia municipale ha effettuato un controllo di routine. “È rapidamente degenerato, con dozzine di individui che si sono riuniti” dice David Leyraud, vice delegato regionale del sindacato Police Alliance. “La polizia nazionale è arrivata come rinforzi. ”

Molto rapidamente, gli agenti di polizia municipali e nazionali sono stati l’obiettivo di numerosi mortai di fuochi d’artificio da diversi luoghi. Non si ferma. Certo, il prefetto lo aveva condannato in ottobre. Ma siamo estremamente preoccupati, perché quello che è successo ieri alle 18.15 in questa zona di La Conte, zona delicata, lo sappiamo benissimo, con la delinquenza e la tratta, non è stata una trappola. È solo il controllo che si è intensificato.

David Leyraud Syndicat Police Alliance
Fenomeni simili si susseguono nella prefettura dell’Aude. “Sono passate più di dieci volte da settembre 2020. A ottobre eravamo già alle quattro o alle cinque, a Natale non si è calmato. È il 5 febbraio, ancora non si calma ”lamenta David Leyraud.




6 pensieri su ““È guerra”: agenti di polizia cadono in imboscata afroislamica, colpi di mortaio al grido di “Wallah!” – VIDEO”

  1. Merci a la gauche democratique!!!!
    Carcassonne è famosa per tutto il suo muro esterno circondato da stupende torri con merli medioevali. Una vera chicca.
    Sono sempre più convinta che in Europa bisognerebbe applicare il metodo Trump, a mali estremi, estremi rimedi.
    La saggezza di un buon ed efficace amministratore, sta nel dover applicare queste regole, al fine di preservare il suo popolo ed evitare danni peggiori. Un buon amministratore è anche una sentinella, nel senso che quando si accorge che questi fenomeni sono la normalità, deve vigilare ed agire di conseguenza. A tal proposito cito sinteticamente, quello che sta scritto nel libro di Ezechiele, al capitolo 33, verso 6: “…. Ma se la sentinella vede la spada venire, non suona la tromba ed il popolo non si sveglia e c’è qualche vittima, del sangue versato, chiederò conto alla sentinella.”

  2. “libro di Ezechiele, al capitolo 33, verso 6: ”

    Ezechiele Lupo oggi che è domenica ti aspettava in chiesa, come mai sei qua a scrivere stronzate e non lo raggiungi?
    Se c’è una definizione che mi fa vomitare è “chicca” poi “una bomboniera” molto gettonate dagli agenti immobiliari con una preparazione scarsa. All’apice troviamo “se questa casa avesse le ruote” non ci crederete ma l’ho sentita almeno una settantina di volte.
    Se avesse le ruote sarebbe un carretto! Basta con queste stronzate!

Lascia un commento