Soros odia gli italiani così finanzia i nostri nemici per distruggerci

Condividi!

Come già scritto tante volte, abbiamo associazioni che presentano ricorsi in tribunali dove sanno esserci magistrati a loro ideologicamente vicini. Non si spiega altrimenti l’en-plein di sentenze a loro favorevoli poi ribaltate dai tribunali di Appello o in Cassazione. Ci si chiede come mai non ci sia un’indagine su questo tema, perché nemmeno i magistrati sono al di sopra della legge, o no?

Soros ci odia perché odia i popoli europei. Li vuole distruggere.




10 pensieri su “Soros odia gli italiani così finanzia i nostri nemici per distruggerci”

  1. Non è esattamente così secondo me, non è odio, perché certi elementi non hanno sentimenti, seguono un piano.
    La francia e la germania non sono destinate ad essere annientate, solo l’Italia è stata scelta per la metamorfosi.
    È solo per salvare le apparenze che si sono riempiti di rifiuti umani.
    Quando il nostro paese sarà ripulito di tutte le opere d’arte asportabili (probabilmente con la scusa di un mes non restituito) incominceranno la pulizia etnica senza più celarsi dietro figure intermedie e la feccia che ancora popola i loro territori, riversata sul nostro ma automaticamente saranno costretti ad una forte repressione perché diversamente non otterrebbero risultati. A loro l’Anarchia non fa comodo, o meglio ora lasciano il giunzaglio lungo agli stranieri, in modo che comprendano che hanno campo libero nei nostri confronti ma poi le cose muteranno improvvisamente.

    1. Dici bene, “le cose muteranno improvvisamente”.
      Se gli italiani sono calmi, un detto dice: abbi paura dell’ira dei calmi!
      Lasci che qualcuno di questa feccia importazione tocchi un caro a chi ha i nervi tesi…
      sarà un effetto valanga.
      Anche se credo che prima l’ira di qualche italiano possa abbattersi su qualche camice.

      1. Sai bene Verunel che non era quello che intendevo dire. Vorrei che tu avessi ragione ovviamente ma ormai nulla smuove gli italiani che rimarranno passivi sino all’ultimo. Dopo aver avuto le prove che a Brescia le morti erano volute, nemmeno per un errore medico o disattenzione, che già sarebbe di una gravità inaudita… non pensi che ci dovrebbe essere stata una rivolta generale!?

        1. In caso di rivolta, la prima cosa da fare sarebbe buttar giù i ripetitori televisivi e prendere il controllo della tv di stato.
          Riflettendo credo che è la propaganda che va colpita in quanto serve a indurre passività negli italiani.

          Il lavoro dei media mi ricorda molto un videoclip dei primi anni 2000 di un brano house, mi pare si chiamasse Am I Wrong?

  2. Recensione/analisi di storia contemporanea:
    “BattleTech” – gioco da tavolo (FASA corp. 1984), videogame PC (Paradox interactive, 2018)
    Ci fu un tempo lontano in cui i bimbi passavano ore e ore senza sussidi elettromeccanici. Forse conoscete il gioco, si tratta di comporre una squadra di robot giganti (normalmente in base ad un tonnellaggio prefissato) ed utilizzarli su una enorme scacchiera topografica esagonata per simulare una battaglia. Oltre al tempo speso per la partita vera e propria bisognava mettere in conto tutte le ore spese per dipingere le miniature acquistate (o rubacchiate, a seconda del negozio) rigorosamente bianche in modo da poter essere pesonalizzate.
    E quanta fantasia e applicazione venivano impiegate nell’impresa.
    Ora, dopo 35 anni, cosa è diventato questo universo molto marziale e calcolatore? La patria di froci, negri ed ebrei.
    Prescindendo dalla effettiva realizzazione del gioco che è molto accurata e rispondente all’originale (esecuzione a turni, stessi modelli di mech, stesse tecnologie, stessa ambientazione) la storia di contorno che viene proposta ai nostri “giovini” è inquietante. La “campagna della restaurazione” vi propone la storia di una dalla dubbia genetica afro-asiatica che si è fatta fregare il pianeta dalla cugina ispanica. Siete imbarcati con: due “amministratori” ed un “meccanico” negri, l’ingegnere della nave è una femmina islamica (unico riferimento a una religione reale) e il pilota è una femmina orientale. Ultimo ma non meno importante, la vostra “lancia” di mercenari è composta per la maggior parte da froci e lesbiche rigorosamente di colore che si fanno chiamare in terza persona plurale.

    Che dire, se non fosse una tragedia sarebbe una farsa stupenda.

    1. Si può anche scegliere il mio stile di gioco comunque: ai froci negri vanno i robot scarsi e la destinazione è la primissima linea. Prima o poi nella generazione casuale qualche pilota maschio e bianco salta fuori.

  3. Sid Meier ebbe il merito di inventare un gioco rivoluzionario per il 1991, il mitico Civilization, che poi conobbe molte altre versioni migliorate, senza che nessuna, tranne forse la seconda, ricalcasse le originalità del primo.
    Potevi vedere una supercorazzata moderna che tentava un bombardamento venire distrutta da una falange dell’età del bronzo, o un enorme esercito di carri armati e mezzi meccanizzati venire annientato completamente perché la prima unità di linea aveva fallito il tiro casuale di difesa con una legione romana. Bei tempi.

Lascia un commento