Abbiamo speso 27 milioni di euro per far divertire i migranti

Condividi!

Mentre gli italiani non arrivano a fine mese, il governo ha speso nel 2020, insieme a diversi miliardi di euro per mantenerli, anche 27 milioni di euro per il divertimento dei clandestini che arrivano con le navi delle Ong. Mentre ai ragazzi italiani, in tante zone, mancano gli impianti sportivi, per loro c’è tutto:




8 pensieri su “Abbiamo speso 27 milioni di euro per far divertire i migranti”

  1. E pensa quanti ne spendiamo per farci prendere per il culo dagli ebrei: il “profeta Antani” colpisce ancora, “delibera regione Piemonte” – Ogni giorno è il giorno della memoria…

    http :// vercellioggi. it /dett_news.asp?titolo=GIORNO_DELLA_MEMORIA_%96_Passo_decisivo_della_Regione_Piemonte_con_&id=93940&id_localita=48

    1. gli ebrei hanno agito, come chi inaspettatamente colpisce qualcuno alle spalle.

      Hanno bramato per secoli in punti di piedi, senza che noi nenche ci accorgessimo, di quello che stavano macchinando.
      Tanti non capiscono assolutamente nulla neanche oggi.
      Basta vedere tutti sti leghisti, che non vedono neanche quello che hanno sotto il naso, figuriaoci le cose che non si vedono.

      Comunque anche gli evbrei alla fine, muoiono.
      Non posso superare i limiti della vita
      L’altro giorno ne e’ morto uno a 57 anni con 200 miliardi di euro di patrimonio. E adesso cosa se ne fa?

      La vita al massimo puo durare 100 anni
      in confronto a miliardi di anni da quando esiste l’universo, sono pressocche un attimo.

      Alla fine quello che portano a casa questi signori e’ un attimo di potere e immense ricchezze, ottenute facendo un gioco sporco e sleale
      Ma che lo se lo tengano pure.

      parliamoci chiaro
      anche se non ci fossero loro, non significa che saremo sempre felici o sempre sofferenti,
      perche questa e’ la cosa che alla fine DAVVERO conta.

      Anche loro con tutto il potere ed il denaro che hanno, sono sempre felici ?
      o sono sulla ruota del criceto esattamente come noi?

      1. Guarda che pere e mele non si possono sommare: avrai sempre pere e mele e non un insieme omogeneo. Pere e mele assomigliano a concetti e idee: mischiare la “felicità” con la dittatura del pensiero che subiamo è come minimo “romantico”, ma in questo caso temo sia da “grullino”.

        1. se leggi con attenzione, capirai che non sono state mischiate pere e mele
          ed in aggiunta uno che e’ incazzato contro i leghisti, non significa che automaticamente e’ un grillino.

          Ti do una chiave di lettura di quello che ho scritto,
          Potresti essere nella assoluta liberta ed essere triste e depresso
          e potresti essere incatenato come uno schiavo ed essere gaio e felice
          e tra le due situazioni, posso assicurarti che sceglieresti la seconda.

          Quindi te ne puoi fregare anche della dittatura del pensiero, perche non e’ li la VERA questione.

          1. ci ebrei ci hanno ingannato?
            ci costringono a vivere una vita da deficenti?
            ci hanno resi degl schiavi?

            Si e’ vero,
            ma la notizia e’
            che non e’ li la VERA questione.

Lascia un commento