Variante brasiliana del virus cinese è in Italia: primo caso a Varese

Condividi!

Primo caso di variante Covid brasiliana in Italia identificato in un laboratorio di Varese. “E’ in corso di valutazione all’ospedale di Varese il primo caso di variante brasiliana ad oggi osservato in Italia”, ha annunciato la direzione dell’Ats Insubria. Si tratta di un uomo rientrato nei giorni scorsi dal Brasile all’aeroporto di Malpensa via Madrid, e risultato positivo al tampone disposto dall’Ats in ottemperanza alla recente ordinanza ministeriale del 16 gennaio.

Stessi errori della prima ondata, quando si chiuse, in ritardo, ai voli dalla Cina, ma i cinesi arrivavano lo stesso via Berlino.




2 pensieri su “Variante brasiliana del virus cinese è in Italia: primo caso a Varese”

  1. se il paziente numero uno della seconda variante, lo facevano partire da Codogno, chissa che non avrebbero destato meno sospetti

    Come mai quel leghista patentato di Crisanti,
    non vede che quelle zone, sono da sempre le piu alte a copertura vaccinale?

  2. A tutte le auto, vista sfrecciare la variante sud tibetana del covid tra i caselli di casalpusterlengo e roncobilaccio, viaggia in compagnia delle varianti indo-danese, russoartica e afromarziana, massima attenzione!Sono armati e pericolosi!
    Un testimone afferma che sono pjre leghisti!!!

Lascia un commento