Coronavirus, scienziati Gb: “Nuova variante più letale del 30%”

Condividi!

La vaccinazione di massa in due dosi potrebbe peggiorare la situazione visto che siamo in piena pandemia. La Globalizzazione è il paziente zero.

La nuova variante inglese del coronavirus “potrebbe essere più mortale”. L’allarme – riporta la ‘Bbc’ – arriva dagli scienziati del New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group, che hanno informato il governo. Per ora gli studi sulla mortalità della variante inglese ‘B117′ “rimangono in una fase preliminare”, mentre altri studi hanno già dimostrato che la variante inglese “può diffondersi più facilmente” e ormai è stata segnalata in oltre 50 Paesi.

La nuova variante inglese di coronavirus, non solo si diffonde più rapidamente, ma è anche “più letale”, ha detto il premier britannico Boris Johnson, commentando i dati forniti dagli scienziati.

“In aggiunta al fatto che si diffonde più rapidamente adesso sembra ci siano le prove che questa nuova variante, identificata per la prima volta a Londra e nel sudest, possa essere associata ad un più alto grado di letalità. E’ principalmente a causa dell’impatto di questa nuova variante che il Servizio sanitario nazionale è così sotto intensa pressione” ha affermato il premier britannico.

“Purtroppo le indiscrezioni sembrano confermate. La variante inglese ‘B117’ non è ‘solo’ più contagiosa, è anche più letale: 30% in più” riporta su Twitter Giorgio Gilestro, neurobiologo e docente all’Imperial College di Londra.

Patrick Wallace, consulente scientifico del governo, “dice che non c’è differenza di letalità tra gli ospedalizzati, ma c’è differenza di letalità tra i positivi e che l’incremento di rischio del 30-40% è comune a diverse fasce di età. La analisi non sono finali, ma la direzione per ora è questa”, conclude Gilestro in un tweet successivo.




16 pensieri su “Coronavirus, scienziati Gb: “Nuova variante più letale del 30%””

  1. “la variante inglese potrebbe essere più letale”
    Non userei il condizionale, lo è sicuramente.
    Un virus che diventa più contagioso possiamo affermare con certezza che è più letale perché aumentando il numero di persone che infetta aumentano anche le probabilità che ne uccida una quantità maggiore.

    1. “Un virus che diventa più contagioso possiamo affermare con certezza che è più letale perché aumentando il numero di persone che infetta aumentano anche le probabilità che ne uccida una quantità maggiore.” la letalita è ***ovviamente*** è la stessa: il 2% è 2% sia con 100 persone che con 1000. Nel primo caso muoiono 2 persone nell’altro 20 ma non è che se ne muoiono 20 su 1000 la letalita è aumentata. Lo insegnano alle elementari. Conviene fare un ripasso delle nozioni di base…

      1. Non ho parlato di percentuali. Tu igg confondi la letalità con la “proiezione” del virus. Nei profumi, per farti un esempio pratico, un naso misura la lunghezza oltre la quale la fragranza non si percepisce più. Se i bacilli hanno la capacità di colpire più persone è ovvio che faranno più danni. Poi qua c’è il fattore di una pericolosità più alta pare… le due cose messe insieme causeranno più vittime perché negli ospedali non c’è la volontà di guarire ma di sopprimere più anziani/malati possibile. Non sto mettendo in dubbio che certi si sarebbero potuti riprendere con le giuste cure, ma non è accaduto.
        Ieri un’altra cinquantenne morta sulle locandine. Ripeto non è mai successo di tutte queste morti premature! Come ho sempre sostenuto si annida nell’organismo per trasformare una sciocchezza in una malattia mortale al momento giusto, ma il “vaccino” non farà che aumentare i decessi.
        È vero che molti di quelli che citavo delle locandine sono morti di cancro ma è possibile che abbia ulteriormente aggravato il loro stato di salute.
        La cosa strana è che tu non dovresti confutare queste teorie, essendo un piddino (da quello che dici di solito non può essere altrimenti!!) teoricamente dovresti convenire di quello che dico, caro utente fasullo.

        1. “Non ho parlato di percentuali” e invece dovresti visto che la letalita lo è. “igg confondi la letalità con la “proiezione” del virus” immagino che tu con “proiezione” intenda il numero complessivo di decessi causati da Covid-19. In questo caso il valore assoluto aumenta ma la percentuale rimane la stessa. “Poi qua c’è il fattore di una pericolosità più alta pare” che è la letalità di prima (o mortalità se consideri tutta la popolazione). “perché negli ospedali non c’è la volontà di guarire ma di sopprimere più anziani/malati possibile” la solita cazzata gratuita. “Ripeto non è mai successo di tutte queste morti premature!” i dati sono una cosa, gli articoli un’altra, le opinioni altra ancora. Attendo i dati. “ma il “vaccino” non farà che aumentare i decessi” te lo sei sognato la notte vero? Non hai il minimo straccio di prova. “La cosa strana è che tu non dovresti confutare queste teorie” e quali sarebbero queste teorie?

  2. Su Rai2 (ora) minacciano i licenziamenti e il penale per chi non essendosi vaccinato infetti accidentalmente un sano. Certo Tamajo non è d’accordo.
    Per come la vedo io non è vero che il pfizer è in ritardo sulle consegne, potrebbero temporeggiare per i casi di morte improvvise che si sono verificate.

  3. L’Union Européenne veut injecter le venin de (((Pfizer))) à 70% des adultes d’Europe d’ici l’été.
    Vous êtes à l’aise avec le fait que les juifs salopent vos cellules ?
    (“L’Unione Europea vuole iniettare ((Pfizer))) veleno al 70% degli adulti in Europa entro l’estate.
    Vi sentite a vostro agio con gli ebrei che vi rovinano le cellule?”)

    Captain Harlock

    democratieparticipative.icu/lunion-europeenne-veut-injecter-le-venin-de-pfizer-a-70-des-adultes-deurope-dici-lete/

Lascia un commento