FRANCESI VERSO L’ITALIA CON 120 CLANDESTINI A BORDO

Condividi!

I pochi bambini presenti sui barconi, usati come scudi umani dalla propaganda, sono spesso rapiti o comprati dai clandestini lungo il tragitto per essere utilizzati come ariete per sbarcare. Le donne incinte invece non sono vittime, sono complici. E spesso lavoratrici nigeriane in Libia che decidono di partorire in Italia perché è gratis e garantisce l’accoglienza a vita.




Lascia un commento