Italiano massacrato a Macerata da branco di immigrati

Condividi!

Aggredito dopo essere uscito da un bar a Macerata: 36enne in prognosi riservata in ospedale.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stato colpito con calci e pugni da un branco di extracomunitari. A causa dell’aggressione il 36enne ha battuto la testa ed è stato ricoverato in ospedale, a Macerata, dove si trova sedato. Sul posto per accertare quello che è accaduto è intervenuta la volante della polizia.

Secondo quanto è stato ricostruito, un giovane di Macerata, 36 anni, si trovava in un bar con un amico e dopo aver preso un caffè, intorno alle 20 del 16 gennaio, è uscito. Poi, mentre l’amico si è messo a parlare con alcuni conoscenti, il 36enne è stato aggredito dal branco.

In un primo momento l’amico non si è accorto di ciò che stava accadendo. Il 36enne è stato preso a calci e pugni ed è caduto a terra, battendo la testa. L’amico quando si è accorto di quello che stava accadendo è intervenuto e gli aggressori sono fuggiti.




3 pensieri su “Italiano massacrato a Macerata da branco di immigrati”

Lascia un commento