Immigrato scatenato: venti scippi in due settimane

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Due scippi al giorno, almeno venti le vittime derubate in due settimane. A seminare il terrore fra i residenti dei quartieri del Municipio Montesacro un 30enne, cittadino bosniaco. E’ in arresto dopo una lunga caccia. Da tempo i gruppi Fb avevano segnalato episodi quotidiani. Finalmente ad incastrarlo, come riporta Roma today uno scooter rubato e la refurtiva di uno degli ultimi colpi a Città Giardino. Dimorava in un nella vicina Vigne Nuove.

Ma andiamo per ordine. I primi scippi risalgono allo scorso 4 gennaio quando una prima vittima si è presentata nella caserma di via Vaglia denunciando di essere stata scippata della borsa da un ragazzo a bordo di uno scooter. Il bandito l’aveva sorpresa da dietro salendo con il mezzo a due ruote sul marciapiede dove stava camminando per poi “strapparle” la borsa dalla spalla. Da li una escalation di scippi denunciati a polizia e carabinieri. Val Melaina, Conca d’Oro, Montesacro, Città Giardino, Sacco Pastore, Nuovo Salario: queste le zone dove lo scippatore bosniaco operava. Con una media altissima: due scippi al giorno, anche di più.

Fatali per il bandito due ultimi scippi, uno tentato ed uno messo a segno la scorsa domenica 17 gennaio. Dopo aver fallito lo strappo di una borsa in viale Adriatico il malvivente era riuscito nel suo intento poco dopo, a Ponte Tazio, nella vicina Città Giardino. Scippata la borsa la vittima ha quindi allertato subito i carabinieri, che, acquisita una prima informativa sul ladro, lo hanno trovato vicino un camper in sosta in una piazzola di parcheggio di via delle Vigne Nuove.




Lascia un commento