Bergamo e Brescia prime in Europa per morti smog

Condividi!

La vera emergenza è l’inquinamento. Non il ‘global warming’. E come combatti l’inquinamento nella Pianura Padana? Non certo aumentando la popolazione con l’importazione di masse di immigrati, che significano più auto e più inquinamento.

Brescia e Bergamo hanno il tasso di mortalità da particolato fine (PM2.5) più alto in Europa. Nella top ten anche Vicenza (al quarto posto) e Saronno (all’ottavo). E’ il risultato di uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Utrecht, del Global Health Institute di Barcellona e del Tropical and Public Health Institute svizzero, pubblicato su The Lancet Planetary Health e finanziato dal ministero per l’innovazione spagnolo e dal Global Health Institute.

Lo studio analizza anche la mortalità da biossido di azoto (NO2), con Madrid la città con maggior numero di decessi in Europa, e Torino e Milano rispettivamente al terzo e quinto posto.

I risultati mostrano che 51mila morti premature da PM2,5 e 900 da NO2 potrebbero essere evitate ogni anno, se le città prese in esame riducessero i livelli dei due inquinanti raccomandati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). I dati per ogni città sono consultabili sul sito www.isglobalranking.org. Applicando le linee guida Oms sul PM2,5 a Brescia potrebbero essere evitati 232 morti l’anno e a Bergamo 137. Facendo lo stesso con l’NO2 a Torino, ci sarebbero 34 decessi in meno, e a Milano 103.




Un pensiero su “Bergamo e Brescia prime in Europa per morti smog”

  1. Ecco, appunto: questo è quanto nella regione “governata” da Bahamasfontana(1). E, naturalmente, non sia mai che s’indaghi se quell’aria fetida, insieme con l'”acqua di fogna” dei vaccini somministrati massicciamente alla popolazione di tali zone proprio poco prima dell’insorgenza della “pandemia” di fantacovid, non abbia di gran lunga contribuito alla moria – soprattutto di poveri anziani(2) – colà registrata nei primi mesi del 2020. No… figurarsi!

    (1) Cfr. groups.io/g/libertari/message/2182, groups.io/g/libertari/message/2184, groups.io/g/libertari/message/2190, groups.io/g/libertari/message/2201, groups.io/g/libertari/message/2308, groups.io/g/libertari/message/2848, groups.io/g/libertari/message/3102, groups.io/g/libertari/message/3128, groups.io/g/libertari/message/3165, groups.io/g/libertari/message/3253,
    groups.io/g/libertari/message/3263,
    groups.io/g/libertari/message/3449, groups.io/g/libertari/message/3455, groups.io/g/libertari/message/3987.

    (2) Ai quali, oltre a tutto, invece di curarli (con idrossiclorochina, eparina ecc.), si è pensato bene di far esplodere i polmoni attraverso le intubazioni orride, secondo protocollo ministeriale.

Lascia un commento